5 nuovi locali di Budapest per il 2016

Se l’anno nuovo non ha cambiato le vostre abitudini vi aiutiamo noi. Budapest pullula di locali,

ma per fortuna sono mai troppi e c’è sempre qualcuno tanto in gamba da inventarsi qualcosa di nuovo. Eccovi 5 posti che ancora profumano di nuovo, aperti da pochi mesi o da qualche settimana. Uno di questi potrebbe essere il vostro nuovo preferito!

Supercaffé

Il “ComiX Coffee” si è “animato nella seconda metà del 2015 ed è già entrato nel cuore degli inguaribili appassionati di fumetti. Caffè e cappuccini sorprendono con le loro tazze a tema, mentre all’atmosfera ci pensano loro, i vostri personaggi preferiti, di cui il bar è tappezzato e riempito. Ad aprirlo è stato una donna, stufa della monotonia delle catene di caffetterie di cui le strade di ogni capitale sono piene. Mentre sorseggiate o masticate (trovate sandwich, torte e cupcake) potete sfogliare un numero di Star Wars o di altri fumetti, contando su una collezione in continua crescita.
Se amate i fumetti ecco dove fare colazione per favorire il risveglio…della forza!
Comix Coffee – Múzeum krt. 29
 
Senza Glutine
Sull’onda del successo del regime paleo e dell’intramontabile “biomania” ha aperto a inizio 2016 “Born 2 Bio”, un negozio con annessa caffetteria in uno dei quartieri più ricchi di locali alternativi: il settimo distretto. A cinque minuti da Deak Ferenc trovate dunque un nuovo punto di ritrovo dove degustare caffè di qualità. Come si distingue dalle decine di altri “artigiani del caffè”? Prima di tutto con un’offerta molto ricca e d’impronta salutista, a partire dal bancone, dove potete ordinare anche frullati freschi rigorosamente di stagione, yogurt di latte di cocco, limonate organiche, cioccolata calda anche questa con ingredienti “raw”. Lo spazio per sedersi è ampio, luminoso e arredato con stile moderno. L’altra caratteristica è il negozio: una miniera per chi soffre di allergie alimentari o ha optato per uno stile di vita vegetariano o vegano. Farine alternative, una lunga lista di cibi senza glutine e senza lattosio, bevande, snack, biscotti e altro ancora.
Born2Bio – Kertész u. 50
 
Ballerino
Inaugurato nel 2015, “Tütü” è elegante come la via che lo ospita, a pochi metri dalla Basilica di Santo Stefano. Il tema dominante è, indovinate un po’, il balletto, raccontato attraverso foto, dipinti, specchi, materiali, candelabri e sontuosi lampadari. Un cocktail bar raffinato dove fare nottata, magari con quattro salti in pista.
Tütü Budapest- Hercegprímás utca 18
 
La belle epoque è in anticipo
Le caffetteria di una volta restano la scelta numero uno per molti romantici e Budapest corona i loro sogni da molti anni con eccellenze tra cui il New York Café, il Central e molti altri, ma non dimentica mai di creare anche un po’ di sorpresa. Così anche quest’anno abbiamo una nuova caffetteria classica da provare, il “Liberté Grand Café”. I locali sono quelli dell’ex Szabadság Café, a un tiro di schioppo dalla piazza della Banca Nazionale, il preferito di grandi poeti come Ady Endre. Il Liberté “Grand” lo è per davvero, come lo sono le sue colazioni. Da febbraio offrirà anche il menù per il pranzo, ma già adesso la cucina nel seminterrato lavora tutto il giorno. L’atmosfera degli scintillanti primi decenni del secolo scorso è assicurata dalla pavimentazione a mosaico, ma anche dai giochi, come il biliardo e gli scacchi. La grandiosità e gli interni art nouveau (restaurati) richiamano i tempi andati.
Del resto gli anni Venti sono di nuovo alle porte!
Liberté Grand Café – Budapest, Aulich utca 8.
 
Olè!
“Vicky Barcelona” si presenta come un ritrovo “all about Spain”, proponendo tapas per cena e sangria per rinfrescarsi ascoltando musica latina circondati da immagini e decori che vi trasportano nella penisola iberica. Rivisitazioni gourmet di piatti tipici, vini autentici spagnoli, mosaici in alle pareti e tavolini semi-privati dotati di tenda rossa per concedersi un poco di intimità. Il Mediterraneo ha raggiunto il Gozsdu Udvar.
Vicky Barcelona Tapas Bar – Dob u. 16
 
Claudia Leporatti
 
Redazione Economia.hu
Redazione

La Redazione di Econiomia.hu e si avvale delle competenze dei professionisti dello studio di consulenza ITL Group, che dal 1995 supporta le aziende italiane della loro crescita in Ungheria. Editor in chief: Irene Pepe Leggi di piú nel Chi siamo >http://www.itlgroup.eu/economiahu2020/chi-siamo/