L’accordo con Gazprom causa tensione tra Ungheria e Ucraina

L’Ungheria ha firmato un accordo di acquisto di gas di 15 anni con Gazprom, considerata il maggior produttore mondiale di gas, che garantirà la sicurezza energetica a lungo termine del paese, secondo quanto affermato dal Ministro degli affari e del commercio estero Péter Szijjártó.

La Commissione europea ha valutato il suddetto contratto per accertarsi che non vi fossero minacce all’approvvigionamento energetico di uno Stato membro, di una regione o dell’UE nel suo insieme.

L’Ungheria si è impegnata ad acquistare 4,5 miliardi di metri cubi di gas naturale ogni anno dal colosso energetico russo per un periodo di almeno dieci anni, ha dichiarato Szijjártó durante la cerimonia della firma. L’Ungheria avrà la possibilità di modificare la cifra acquistata dopo dieci anni, ha aggiunto.

FONTE: http://www.gazpromexport.ru/en/statistics/

In base all’accordo concluso con l’Ungheria, Gazprom spedirà 4,5 miliardi di metri cubi di gas ogni anno attraverso due rotte: 3,5 miliardi di metri cubi attraverso la Serbia e il restante miliardo di metri cubi attraverso l’Austria.

“L’Ungheria inizierà a ricevere il gas di Gazprom a partire dal 1° ottobre già tramite TurkStream e gli oleodotti dell’Europa sudorientale

ha dichiarato il capo di Gazprom, Alexei Miller.

L’Ungheria considera l’approvvigionamento energetico una questione di sicurezza nazionale, sovranità, nonché una questione economica piuttosto che una questione politica. “

Szijjártó.

L’accordo russo-ungherese sul gas ha causato gravi tensioni tra Kiev e Budapest, poiché Gazprom ha interrotto la fornitura di gas naturale all’Ungheria attraverso l’Ucraina per favorire altre rotte, ma secondo il governo ungherese l’accordo a lungo termine con Gazprom è in tutto e per tutto in linea con gli interessi nazionali ungheresi.

L’Ucraina, che rischia di perdere milioni in pagamenti di transito, ha rilasciato una dichiarazione in cui afferma che l’accordo di fornitura dell’Ungheria è stata una “decisione puramente politica ed economicamente irragionevole” ed è andata a scapito delle relazioni ucraino-ungheresi. Kiev chiede alla Commissione europea di rivedere il nuovo accordo sul gas ungherese-russo per il rispetto della legislazione energetica europea.

Riteniamo la decisione infondata economicamente, politicamente motivata, che favorisce il Cremlino e lede gli interessi nazionali dell’Ucraina, e che ha lasciato il segno nelle relazioni ucraino-ungherese, e non soddisfa la cooperazione sulla base della cooperazione

ha riferito il ministero degli Esteri ucraino

L’Ucraina aveva finora acquistato gas dall’Ungheria, ma la consegna era solo virtuale, fisicamente il gas proveniente dalla Russia non lasciava il territorio dell’Ucraina. Con la fine del transito, anche questa opzione di importazione finirà.

In relazione alla discussione, i due ministri degli esteri hanno richiesto l‘ambasciatore ucraino a Budapest e l’ambasciatore ungherese a Kiev.

Yuri Vitrenko, capo della società statale ucraina del gas Naftohaz, ha riconosciuto in un post su Facebook che Gazprom aveva il diritto di interrompere il transito fisico del gas naturale verso l’Ungheria attraverso l’Ucraina in base a un valido accordo di transito del gas russo-ucraino.

Viktor Orbán, in visita dal primo ministro ceco, ha parlato del fatto che l’accordo sul gas russo-ungherese è una questione a cui l’Ucraina non ha nulla a che fare, è una questione di sovranità ungherese.

Il contesto
Nel 2020, le forniture di gas di Gazprom all’Ungheria hanno totalizzato 8,6 miliardi di metri cubi, il secondo volume di fornitura annuale più alto negli ultimi 12 anni. MVM CEEnergy Ltd. è la principale società di vendita di gas naturale in Ungheria. Le forniture di gas all’Ungheria vengono effettuate anche nell’ambito di contratti tra Gazprom Export e altre società, nonché sulla base di singole transazioni. TurkStream è un gasdotto di esportazione che si estende dalla Russia alla Turchia attraverso il Mar Nero. La sua capacità progettuale è di 31,5 miliardi di metri cubi di gas all’anno. TurkStream è destinato alla fornitura di gas alla Turchia, nonché all’Europa meridionale e sudorientale attraverso il territorio turco.

FONTI: Hungary Today | HVG | INDEX |REUTERS |ENERGIAOLTRE | PORTFOLIO | 24.HU

ARTICOLI RECENTI

Daniele Perinelli