L’aeroporto di Budapest é in vendita?

Alcuni uomini d’affari ungheresi potrebbero acquistare l’Aeroporto di Budapest-Ferihegy commercialmente noto come Aeroporto Internazionale Budapest-Ferenc Liszt, dopo l’intitolazione al musicista Ferenc Liszt.

Il consorzio interessato all’acquisto dell’Aeroporto comprende Dániel Jellinek, proprietario di Indotek Group che si occupa di investimenti immobiliari, ed è uno degli uomini d’affari più ricchi in Ungheria. Nel gennaio 2020 Indotek ha acquisito anche Diófa Alapkezelő, di proprietà di Takarékbank e considerato il terzo gestore di fondi in Ungheria.

Chi sono gli attuali proprietari dell’Aeroporto di Budapest?

L’AEROPORTO DI BUDAPEST È STATO PRIVATIZZATO DAL GOVERNO GYURCSÁNY NEL 2005 E LA SUA ACQUISIZIONE SAREBBE IN LINEA CON GLI SFORZI DEL GOVERNO ORBÁN PER PORTARE LA RICCHEZZA NAZIONALE NELLE MANI UNGHERESI, scrive origo.hu.

L’aeroporto di Budapest ha attualmente tre proprietari (come scritto sul sito dell’aeroporto):

  • Malton, di proprietà di GIC Singapore Investment Fund (23,33%),
  • un fondo pensione canadese (Caisse de dépôt et placement du Québec, 21,23%), e
  • la tedesca AviAlliance (55,44%), che gestisce le operazioni aeroportuali,

Secondo un articolo di Bloomberg venerdì, nessuno di loro intende vendere la compagnia che gestisce l’aeroporto.

Chi é interessato all’acquisto dell’Aeroporto internazionale?

L’aeroporto di Budapest ha risposto annunciando che Dániel Jellinek aveva confermato che avrebbe acquistato l’aeroporto di Budapest. Indotek Group afferma in una dichiarazione che

stanno conducendo trattative commerciali con investitori leader del mercato (ungherese e in misura minore americano) sulla potenziale acquisizione dell’aeroporto di Budapest Zrt in consorzio. Il consorzio, organizzato da Indotek Group, è composto esclusivamente da professionisti privi di alcuna forma di appartenenza politica.

BUD scrive che i proprietari credono nel potenziale di crescita a lungo termine del loro investimento

e l’aeroporto di Budapest non è a conoscenza che i proprietari del gruppo di società hanno ricevuto un’offerta pubblica di acquisto, né che intendono vendere il gruppo di società che gestisce l’aeroporto ai proprietari. I nostri proprietari sono investitori impegnati a lungo termine che, come la direzione dell’aeroporto di Budapest, sono convinti che l’aeroporto possa aspettarsi un’ulteriore crescita in futuro.

Hanno aggiunto che il governo ungherese gli aveva dato voce più volte negli ultimi anni e vorrebbero vedere l’aeroporto internazionale Liszt Ferenc statalizzato. Inoltre, scrive 24.hu, è sempre stato pienamente rispettato il fatto che il gruppo BUD sia una società privata con diritti a lungo termine per la gestione dell’aeroporto.

Il governo ha già acquistato quest’anno una quota del 90% nell’aeroporto di Sármellék. Nessun commento è stato fatto a Bloomberg e Daniel Jelli ha confermato a Index di essere un membro del consorzio.

Budapest Airport in vendita ? 
- foto Origo.hu
Fonte: Origo.hu

Qual é il valore dell’Aeroporto post Coronavirus?

A causa della crisi del coronavirus, gli aeroporti si trovano in una posizione difficile, motivo per cui le possibilità di fare affari potrebbero essere più alte, nonostante il fatto che finora i proprietari stranieri abbiano dichiarato di voler mantenere l’investimento. Prima della pandemia, il valore dell’aeroporto di Budapest era stimato a 3 miliardi di euro.

A SETTEMBRE 2020, L’AEROPORTO DI BUDAPEST HA TRATTATO UN TOTALE DI 88.173 PASSEGGERI, UNA RIDUZIONE DEL 94,2 PER CENTO RISPETTO ALLO STESSO PERIODO DELL’ANNO PRECEDENTE.

Il calo è fortissimo anche rispetto ai mesi estivi: il numero di passeggeri a settembre è diminuito di quasi il 78% rispetto al numero di agosto.

IL NUMERO DI PASSEGGERI DI SETTEMBRE É STATO IL PIÚ BASSO DAL 1973.

Quest’anno non potranno certo avvicinarsi ai risultati degli ultimi anni: dopo un fatturato netto di 95,5 miliardi di HUF nel 2018, l’aeroporto di Budapest ha chiuso il suo esercizio con oltre il 15 per cento lo scorso anno, con un fatturato netto di circa 110,05 miliardi.

L’utile al netto delle imposte della società che gestisce e gestisce le attività dell’aeroporto internazionale Liszt Ferenc è aumentato da 24,56 miliardi di HUF a 29,13 miliardi di HUF, ma mentre il primo è stato pagato quasi interamente come dividendo dall’unico azionista della società, Airport Hungary Tanácsadó Kft era precedentemente inclusa nella riserva degli utili, come riportato in precedenza da Világgazdaságd.

ARTICOLI RECENTI

Fonti: BBJ.HU | 24.HU | vg.hu | origo.hu | Indotek.hu | BUD.hu

Redazione

La Redazione di Econiomia.hu e si avvale delle competenze dei professionisti dello studio di consulenza ITL Group, che dal 1995 supporta le aziende italiane della loro crescita in Ungheria. Editor in chief: Irene Pepe Leggi di piú nel Chi siamo >http://www.itlgroup.eu/economiahu2020/chi-siamo/