Aeroporto di Budapest, procede il piano BUD 2020

Nuovi investimenti in programma per l’aeroporto Liszt Ferenc di Budapest,

che entro il 2020 godrà di importanti migliorie. Budapest Airport investirà infatti 50 miliardi di fiorini nei prossimi 5 anni per costruire tra l’altro un nuovo passaggio pedonale. L’azione è resa necessaria dal dinamico aumento dei passeggeri negli ultimi 3 anni, con il picco di crescita del traffico del +12,5% tra il gennaio e il maggio di quest’anno. 

 

Fanno parte del piano BUD 2020 anche la realizzazione dell’hotel dell’aeroporto e una serie di investimenti in logistica e sicurezza. La costruzione del passaggio pedonale inizierà verso la fine del 2016 e richiederà 18 mesi di lavori. L’hotel, ha spiegato la compagnia che gestisce il terminale, è una necessità per un aeroporto che fa parte dell’elite globale. Secondo le attuali previsioni il numero dei passeggeri potrebbe piazzarsi tra i 15 e i 18 milioni: la seconda cifra richiederebbe la costruzione di un nuovo terminale. Questo potrebbe chiamarsi 2C o Terminal 3. Nel frattempo saranno comunque aggiunti nuovi banchi check in e aumentati i parcheggi. Diversi miliardi di fiorini saranno destinati al rafforzamento delle misure di sicurezza, ha aggiunto la Budapest Airport, inclusi scanner di ultima generazione. Nell’eventualità poi che la candidatura di Budapest per le Olimpiadi del 2024 risultasse vincente, l’infrastruttura richiederebbe un migliore accesso sia ferroviario che stradale. 

 

Redazione Economia.hu

Redazione

La Redazione di Econiomia.hu e si avvale delle competenze dei professionisti dello studio di consulenza ITL Group, che dal 1995 supporta le aziende italiane della loro crescita in Ungheria. Editor in chief: Irene Pepe Leggi di piú nel Chi siamo >http://www.itlgroup.eu/economiahu2020/chi-siamo/