Aggiornamento Coronavirus Ungheria

Aggiornamento al 19 Agosto 2020

Al 1 aprile si contano 525 casi, 40 guariti e 20 vittime per il Covid-19 in Ungheria

Fonte: https://koronavirus.gov.hu/terkepek/fertozottek
Fonte: Gisanddata.maps.arcgis.com

É ora disponibile la traduzione integrale in lingua italiana dei numeri 52 e 56 della gazzetta ufficiale contenenti i decreti governativi sulle misure restrittive attualmente in forza in Ungheria, fino al 11 Aprile.

Traduzione Gazzetta Ufficiale n. 56

Decreto governativo No. 71/2020. (del 27 marzo) Sulla limitazione di uscita 1626 pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale N. 56

Traduzione Gazzetta Ufficiale n. 52

Il numero 52 della Gazzetta ufficiale include i seguenti decreti governativi No. 62/2020 e 63/2020 e (del 24 marzo) e le delibere governative No. 1121/2020 e No. 1122/2020.

  • Decreto governativo No. 62/2020. (del 24 marzo)

Sulle regole particolari relative alla moratoria di pagamento del Decreto governativo No. 47/2020. (del 18 marzo) sui provvedimenti immediati necessari ad attenuare gli effetti della pandemia coronavirus sull’economia nazionale 1564

  • Decreto governativo No 63/2020. (del 24 marzo)

Sui provvedimenti inerenti le ricerche mediche durante la situazione di pericolo ordinata per prevenire l’epidemia umana causante una virosi di massa che mette in pericolo la sicurezza della vita e del patrimonio e per rimediare alle conseguenze e per proteggere la salute e la vita dei cittadini ungheresi 1565

  • Delibera governativa No. 1121/2020. (del 24 marzo)

Sui provvedimenti necessari per salvaguardare l’integritá fisica dei cittadini
ungheresi e per trafugarli in modo efficiente dalla situazione di crisi 1566

  • Delibera governativa No. 1122/2020. (del 24 marzo)

Sull’assicurazione di ulteriori risorse necessarie all’esecuzione dei provvedimenti che servono ad arginare l’epidemia coronavirus 1568

Il numero di persone confermate infettate dal coronavirus è ora pari a 408. In quarantena: 71. Guariti: 34 Deceduti: 13.

Koronavirus.gov.hu

Aggiornamento al 27 marzo 2020

A partire dal 28 marzo, il governo imporrà un “lockdown” sull’intero territorio dell’Ungheria. 

Possiamo lasciare il nostro luogo di residenza per due settimane solo per lavorare o per soddisfare le esigenze di base “, ha affermato il Primo Ministro Viktor Orbán.

Maggiori dettagli in ungherese nel decreto a questo link. Siamo attualmente impegnati nella traduzione dell’intero documento in italiano per voi.

  • Uscire di casa solo per motivi di lavoro o necessitá
  • Resteranno aperti solo generi alimentari, mercati e farmacie.
  • Nei luoghi pubblici dovrebbe essere mantenuta una distanza di 1,5 metri. 
  • Le persone anziane (over 65) possono visitare negozi di alimentari, farmacie e mercati solo dalle 9:00 a mezzogiorno, e nessun altro potrá farlo in questa fascia oraria.
  • Multe previste da 5.000 a 500.000 fiorini.

A miniszterelnök bejelentése: kijárási korlátozás lép életbe Magyarországon március 28-tól április 11-ig.

Posted by Magyarország Kormánya on Thursday, March 26, 2020
Fonte: Facebook del Governo Ungherese

Trasporti internazionali

23 marzo: il numero di casi confermati di coronavirus è aumentato a 167

Il numero di pazienti con diagnosi positiva al coronavirus in Ungheria è salito a 167. L’Ungheria ha raggiunto il secondo stadio dell’epidemia, lo stadio della malattia di gruppo, quando l’infezione si diffonde in pubblico al contatto personale.

  • 167 Positivi
  • 16 Guariti
  • 7 Deceduti
  • 101 Isolati in quarantena
  • 5515 Testati

Nella conferenza stampa online di oggi (video sottostante), il primo ministro ungherese ha aggiunto che la successiva fase sarà il contagio di massa.

Per quanto riguarda i nuovi provvedimenti economici, viene esteso sino al 30 giugno il blocco dei pagamenti delle imposte KATA dai taxisti ad anche altre categorie che riguardano 8.400 partite iva, di cui questa sera verrà resa pubblica la lista precisa dei settori.

Orbán annuncia le misure economiche 18.03.2020

Koronavírus. Rendkívüli // Coronavirus. Breaking

Koronavírus. Rendkívüli // Coronavirus. Breaking

Posted by Orbán Viktor on Wednesday, March 18, 2020

Il premier ungherese ha annunciato in un video Facebook le misure economiche decide dal governo per fronteggiare la crisi che il coronavirus porta in numerosi settori. Leggi l’intero articolo qui.

Il traffico merci tra Ungheria e Slovenia continua senza ostacoli

Leggi l’articolo

Arrivo in Ungheria all’Aeroporto di Budapest

Da ora in poi, i documenti di tutti i passeggeri in arrivo saranno controllati all’aeroporto internazionale Ferenc Liszt di Budapest per permettere l’attuazione del decreto governativo che permette ai soli cittadini ungheresi e i cittadini dei paesi dell’area europea (inglesi inclusi, che hanno il diritto di residenza permanente in Ungheria) di entrare in Ungheria.

Leggi l’intero articolo qui.

Coronavirus in Ungheria al 17.03

Al 17 marzo in Ungheria ci sono 50 infetti, 137 in quarantena, 2 recuperati, 1 deceduto
FONTE: About Hungary

50 risultati positivi al virus, 137 in quarantena, 2 guariti, 1 deceduto
Un call center predisposto per domande e informazioni sul coronavirus può essere raggiunto a + 36-80-277-455 e + 36-80-277-456 dall’interno dell’Ungheria o via e-mail all’indirizzo koronavirus@bm.gov.hu.

Notizie utili nei diversi settori legati all’epidemia in Ungheria

Legale

Immobiliare

Fiscale

Assicurativo

Leggi qui>http:// http://www.itlgroup.eu/economiahu2020/coronavirus-assicurazioni-per-aziende-imprenditore-e-per-la-salute/

Aggiornamento al 16 marzo

Újabb intézkedések szükségesek // Additional measures are necessary #vigyazzunkegymasra

Újabb intézkedések szükségesek // Additional measures are necessary#vigyazzunkegymasra

Posted by Orbán Viktor on Monday, March 16, 2020
Fonte: Viktor Orban, Facebook
  • Chiusura dei confini del paese per le persone. Solo i cittadini ungheresi possono entrare in Ungheria
  • Cinema e luoghi di divertimento verranno chiusi
  • Caffetterie, negozi e ristoranti potranno rimanere aperti fino alle 15.00 (ad eccezione dei negozi di beni alimentari e delle farmacie)
  • Vietate le manifestazioni pubbliche

AGGIORNAMENTO DELL’AMBASCIATA ITALIANA SU COME RIENTRARE IN ITALIA (link al comunicato n.9 del 16 marzo h 21.00)

  • E’ NECESSARIO VERIFICARE PRIMA DI PRENOTARE, VISTA L’EVOLUZIONE COSTANTE DELLA SITUAZIONE GENERALE.
  • VIA STRADA: LA VIA PIU’ PERCORRIBILE PER IL RIENTRO IN ITALIA APPARE ORAMAI ESSERE QUELLA TERRESTRE ATTRAVERSO LA SLOVENIA. E’ NECESSARIO AVERE CON SE’ UN DOCUMENTO D’IDENTITA’ IN CORSO DI VALIDITA’, ACQUISTARE LA VIGNETTA AUTOSTRADALE SLOVENA (REPERIBILE PRESSO DISTRIBUTORI UNGHERESI E SLOVENI IN PROSSIMITA’ DELLA FRONTIERA) OLTRE CHE IL MODULO DI AUTODICHIARAZIONE ITALIANO, SCARICABILE AL SEGUENTE LINK:https://www.interno.gov.it/sites/default/files/allegati/modulo_autodichiarazione_10.3.2020.pdf
  • VIA TRENO: RISULTANO SOSPESE TUTTE LE TRATTE FERROVIARIE TRA AUSTRIA E SLOVENIA CON L’ ITALIA. IL TRENO NON RISULTA, PERTANTO, UNA SOLUZIONE ATTUALMENTE PERCORRIBILE PER FARE RIENTRO IN ITALIA
  • VIA AREA: RISULTANO ATTIVI ALCUNI, LIMITATI COLLEGAMENTI AEREI INDIRETTI DA BUDAPEST, VERSO DESTINAZIONI ITALIANE, I CUI BIGLIETTI POSSONO ESSERE ACQUISTATI SUI SITI WEB DI COMPAGNIE QUALI, AD ESEMPIO, LUFTHANSA ED EUROWINGS.

Quanti tamponi vengono fatti in Ungheria?

Nella tabella sottostante i dati (aggiornati al 13 marzo) sul numero di tamponi effettuati ogni milione di abitanti.

Fonte: https://ourworldindata.org/covid-testing

Per l’aggiornamento sull’epidemia rimandiamo al sito Ufficiale>https://koronavirus.gov.hu/

  • 19 Positivi
  • 1 Guarito
  • 0 Deceduti
  • 79 Isolati in quarantena
  • 858 Testati

Il numero di persone infette da nuovo coronavirus diagnosticato in Ungheria è salito a 19. A tre uomini ungheresi è stata diagnosticata una nuova infezione da coronavirus (COVID-19).

AGGIORNAMENTO dall’Ambasciata italiana a Budapest 11/03 20:00

IN UNGHERIA È IN VIGORE LO STATO DI EMERGENZA

Dall’Italia> È VIETATO TEMPORANEAMENTE L’INGRESSO NEL PAESE ALLE PERSONE DI TUTTE LE NAZIONALITÁ* PROVENIENTI DALL’ITALIA, CON LA QUALE SONO SOSPESI I COLLEGAMENTI AEREI. (Non é ancora chiaro se vale anche per chi é residente in Ungheria. I cittadini ungheresi sono autorizzati a rientrare sottoponendosi a quarantena obbligatoria e controllata, ma non ci sono voli)

RIENTRO IN ITALIA DEI CONNAZIONALI PER VIA AEREA

RIENTRO IN AUTOSTRADA (è necessario, per tutti gli spostamenti terrestri, portare con se’ un documento d’identità in corso di validità, acquistare la vignetta autostradale slovena presso un distributore di benzina ungherese in prossimità del confine con la Slovenia, oppure presso il primo distributore sloveno. è necessario altresì portare con se’ il modulo di auto-dichiarazione italiano, scaricabile al seguente LINK)

RISULTANO SOSPESE TUTTE LE TRATTE FERROVIARIE TRA AUSTRIA E ITALIA E TRA SLOVENIA E ITALIA

Fonte:https://ambbudapest.esteri.it/Ambasciata_Budapest/resource/doc/2020/03/coronavirus-comunicato_attuale.pdf

AGGIORNAMENTO dall’Ambasciata italiana a Budapest 11/03 15:30

IL GOVERNO DISPONE LE SEGUENTI MISURE STRAORDINARIE DI PREVENZIONE:

  • VIETATI GLI INGRESSI NEL PAESE PER ARRIVI DAI PAESI DI ITALIA, CINA, COREA DEL SUD E IRAN
  • I CITTADINI UNGHERESI DI RIENTRO DA QUESTI PAESI POTRANNO FARLO MA OSSERVANDO UN PERIODO DI ISOLAMENTO DOMICILIARE OVE NON DISPOSTO DIVERSAMENTE
  • SARANNO STABILITI CONTROLLI AI CONFINI DI AUSTRIA E SLOVENIA
  • CHIUSURA DI TUTTE LE UNIVERSITA’ CON PROSEGUIMENTO DELLE LEZIONI ONLINE
  • PROSEGUIMENTO DELLE LEZIONI DELLE SCUOLE PRIMARIE E SECONDARIE
  • DIVIETO DI EVENTI AL CHIUSO CON PIU’ DI 100 PERSONE ES DISCOTECHE, CINEMA, TEATRO
  • PROSEGUIMENTO DELLA NORMALE ATTIVITA’ LAVORATIVA

Di seguito la situazione dei contagi riportata dal sito ufficiale governativo:

  • 13 Positivi
  • 0 Guariti
  • 0 Deceduti
  • 69 Isolati in quarantena
  • 609 Testati

Per chi interessato alle disposizioni legali in tema di telelavoro e smart working in Ungheria:
http://www.itlgroup.eu/economiahu2020/coronavirus-e-telelavoro-in-ungheria-un-parere-legale-per-aziende/

nuove misure restrittive Coronavirus AGGIORNAMENTO 11/03 15:30
AGGIORNAMENTO 11/03 15:30

Aggiornamento dall’Ambasciata italiana a Budapest 10/03 ore 17:00

Nuovo comunicato N.5 Ambasciata italiana a Budapest: SI RACCOMANDA AI CITTADINI ITALIANI DI RINVIARE I PROPRI VIAGGI IN UNGHERIA ALLA LUCE DELLE FORTISSIME LIMITAZIONI DEI COLLEGAMENTI AEREI E TERRESTRI PER L’ITALIA E LA POSSIBILE TOTALE INTERRUZIONE. L’AMBASCIATA D’ITALIA NON PUO’ IN ALCUN CASO FARSI CARICO DEL RIENTRO IN ITALIA.

  • Collegamenti aerei tra Italia e Ungheria: Le compagnie aeree Wizzair e Ryanair hanno sospeso o potrebbero sospendere totalmente i collegamenti nel corso del mese di Marzo. Si invitano i passeggeri a monitorare autonomamente la situazione del proprio volo consultando i canali ufficiali delle compagnie.
  • Collegamenti terrestri in auto tra Italia e Ungheria: Per i collegamenti terrestri vige grande variabilità, si raccomanda di controllare eventuali disposizioni nazionali dei paesi di transito. In auto al momento è transitare tramite l’Austria e la Slovenia con apposito documento di identità. Si fanno presente anche possibili cancellazioni per i viaggi organizzati dalla società privata Flixbus.
  • Collegamenti terrestri in treno tra Italia e Ungheria: La tratta ferroviaria attraverso la Slovenia è attualmente in funzione ma i collegamenti potrebbero essere sospesi.

Aggiornamento dall’Ambasciata italiana a Budapest 9 Marzo

A partire da oggi, Lunedì 9 Marzo, il Governo ungherese ha disposto la SOSPENSIONE DEI VOLI provenienti dagli aeroporti di MILANO, BERGAMO E TREVISO. Il provvedimento è riportato sia dal nuovo comunicato 4 dell’ Ambasciata italiana a Budapest, sia dalle fonti governative.

Attualmente, secondo l’ultimo aggiornamento (8:44 am, 09/03/2020) messo a disposizione dall’apposito sito web governativo
https://koronavirus.gov.hu/ , la situazione contagi in Ungheria è la seguente:

  • 9 persone positive al virus
  • 67 persone in isolamento
  • 362 tamponi eseguiti

Aggiornamento: 2 Marzo

Il primo ministro dell’Ungheria Viktor Orban nella sua regolare intervista del Venerdì rilasciata a Kossuth Radio ha commentato la situazione Coronavirus in Ungheria. “È necessario che ci facciamo trovare preparati” ha detto, argomentando che con buona probabilità il Coronavirus potrebbe comparire anche nel paese magiaro.

Ha poi rassicurato dicendo che il Governo si sta preparando all’ evenienza che il virus possa diffondersi nel Paese, cosa che al momento non è ancora avvenuta. Ha poi aggiunto che non è possibile isolare ermeticamente il Paese, per quanto in nazioni vicine il virus si stia diffondendo. Fa sapere che gli strumenti di prevenzione ci sono e sono stati disposti controlli ai confini e negli aeroporti.

Anche il comunicato n 2 sull’aggiornamento Coronavirus emesso il 27/02 dall’Ambasciata italiana a Budapest conferma che non sono state poste in atto nuove misure restrittive dal governo ma solo controlli, ribadendo quanto emesso nello scorso comunicato che non menzionava misure di quarantena per i passeggeri in arrivo dall’Italia. Unica nota è quella che invita i passeggeri di voli Wizzair ad accertarsi del regolare svolgimento del servizio della compagnia in quanto potrebbero essere disposte cancellazioni.

Fonte: https://hungarytoday.hu/wizz-air-italy-budapest-flights-coronavirus/

In ottica di prevenzione anche la Mav, l’autorità di stato ferroviaria, si prepara al Coronavirus. L’ente è pronta per prevenirne la diffusione in treni e stazioni ed è in costante contatto con le autorità sanitarie nazionali. La Mav rassicura che è prassi regolare quella di disinfettare periodicamente i treni e le strutture ferroviarie. D’altra parte ha messo a disposizione i materiali sanitari  necessari quali gel disinfettanti e mascherine ai propri dipendenti a stretto contatto col pubblico e ha spiegato loro le linee guida da seguire. Da ultimo, sebbene l’ente non abbia l’autorità di controllare le persone ai confini, fa sapere che darà tutto il supporto possibile alla polizia di confine e alle autorità incaricate.

Sul fronte della sanità si segnala soltanto che sempre in ottica cautelativa sono state sospese le visite all’ospedale Dorottya di Nagykanisza, paese a 200 km a Sud Ovest di Budapest. Il direttore dell’ospedale Gyorgyi Marada in via precauzionale ha disposto  la sospensione delle visite al fine di tutelare la salute dei pazienti. Già dall’11 Febbraio la struttura ospedaliera aveva imposto alcune limitazioni per i reparti di medicina interna, pediatria, terapia intensiva, ostetricia e ginecologia.

Anche se il virus non ha causato focolai nel Paese, stando a quanto riporta il sito portfolio.hu, il contraccolpo a livello economico si starebbe già avvertendo con un rallentamento degli indici di produzione industriale.

Fonti: BBJ | portfolio.hu | Ambasciata italiana Budapest

Leggi anche:
http://www.itlgroup.eu/economiahu2020/coronavirus-viaggi-di-lavoro-dallitalia-ancora-possibili-ma-lungheria-aumenta-le-precauzioni/

Redazione

La Redazione di Econiomia.hu e si avvale delle competenze dei professionisti dello studio di consulenza ITL Group, che dal 1995 supporta le aziende italiane della loro crescita in Ungheria. Editor in chief: Irene Pepe Leggi di piú nel Chi siamo >http://www.itlgroup.eu/economiahu2020/chi-siamo/