Alla scoperta del VOLT, il festival più ungherese del gruppo Sziget

di Claudia Leporatti – Si è chiuso a Sopron il Volt Festival 2014, tra gli eventi più seguiti dell’estate in Ungheria. Il Volt fa parte del gruppo di festival musicali gestiti dalla Sziget, il cui nome si lega inevitabilmente all’omonima kermesse di Budapest. A proposito del Sziget Festival, al 7 luglio sono stati venduti il 75% dei biglietti disponibili e sembra che sarà inevitabile il sold out, il primo in oltre 20 anni di storia, come fatto notare dagli organizzatori. Nato nel 1993, l’apripista della stagione dei Festival, il VOLT, si tiene a Sopron, città vicina al confine con l’Austria, collocata nei pressi della porzione magiara del Lago  Fertő (o Neusiedl).

Sopron, “la porta occidentale dell’Ungheria”, sorge in una regione nota per i suoi vitigni, una valle dove già gli antichi romani si insediarono. Nella storia più recente troviamo un altro motivo per cui Sopron è piuttosto nota: a pochi km dalla cittadina, infatti, nel 1980 è stata aperta simbolicamente la prima breccia nella Cortina di Ferro. La crescente popolarità del VOLT è diventata un’ulteriore motivo per visitare questa cittadina ricca di monumenti. Il VOLT attrae ancora molto il pubblico locale, pur avendo raggiunto una buona popolarità anche tra gli amanti dei festival degli altri paesi europei. Come anche al Sziget vi suonano ogni anno decine di band ungheresi e ampio spazio è dato alle attività ricreative. Sport, soprattutto insoliti, perfino estremi, spettacoli all’aperto e tanti giochi, fanno da contorno a un programma di concerti che intrattiene fino a notte fonda appassionati di tutte le età. Tra i maggiori successi di questa edizione del VOLT gli Arctic Monkeys, i Morcheeba e Thirty Seconds To Mars. Adesso gli occhi sono puntati sul lago Balaton per il Balaton Sound (10-13 luglio), dalla forte caratterizzazione elettronica, per poi lasciare spazio al Sziget Fesztival, a Budapest (14-18 agosto). E poi? Tutti sul Balaton di nuovo, per il BeMyLake (18-22 agosto), l’esperimento lanciato nel 2013 che, visto il successo, sarà portato avanti anche nel 2014.

Quest’anno la star italiana sarà Caparezza e i nomi confermati sono davvero tanti (vedi lista sotto l’articolo), tra cui anche i Blink 182, i Korn, The Prodigy, Queens of the Stone Age, Lily Allen e i Placebo.

Alcune delle star 2014: THE PRODIGY, QUEENS OF THE STONE AGE, BLINK 182, KORN, NOFX, SKRILLEX, OUTKAST, DEADMAU5, PLACEBO, MACKLEMORE & RYAN LEWIS, CALVIN HARRIS, MADNESS, CAPAREZZA ( Powered by Puglia Sounds ), THE BLOODY BEETROOTS, STROMAE, LONDON GRAMMAR, IMAGINE DRAGONS.

 

Claudia Leporatti

Redazione Economia.hu

 

 

Redazione

La Redazione di Econiomia.hu e si avvale delle competenze dei professionisti dello studio di consulenza ITL Group, che dal 1995 supporta le aziende italiane della loro crescita in Ungheria. Editor in chief: Irene Pepe Leggi di piú nel Chi siamo >http://www.itlgroup.eu/economiahu2020/chi-siamo/