Andamento delle vendite nei negozi al dettaglio

Le vendite nei negozi al dettaglio sono aumentate dell’1,2% su base mensile e sono diminuite dell’1,9% su base annua, riporta il Centro nazionale di Statistica in Ungheria.

Nell’ottobre 2020, il volume delle vendite nei negozi al dettaglio è diminuito del 2,4% secondo i dati grezzi e dell’1,9% (se corretto per gli effetti di calendario) rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

Il volume delle vendite nei negozi al dettaglio in base alla stagione e al calendario è aumentato dell’1,2% rispetto al mese precedente. 

Nell’ottobre 2020, il volume delle vendite, corretto per gli effetti del calendario, è aumentato dell’1,2% nei negozi di alimentari specializzati e non, ed è diminuito dell’1,2% nei negozi al dettaglio non alimentari e del 10,5% nella vendita al dettaglio di carburante per autoveicoli. Nel periodo gennaio-ottobre 2020, il volume delle vendite – anche secondo i dati corretti dal calendario – è stato superiore dello 0,3% rispetto al corrispondente periodo dell’anno precedente.

Ad ottobre 2020, rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, rettificato per gli effetti di calendario:

Il volume delle vendite nella rete nazionale del commercio al dettaglio, nella vendita per corrispondenza e in Internet è diminuito dell’1,9%.

Variazione di volume del fatturato dei negozi al dettaglio dal 2016 al 2020 in Ungheria.
Variazione di volume del fatturato dei negozi al dettaglio dal 2016 al 2020 in Ungheria.

Il volume delle vendite è aumentato dell’1,2% nella distribuzione alimentare specializzata e non . Il volume delle vendite è aumentato del 2,4% nei negozi di alimentari e bevande non specializzati che rappresentano il 75% della vendita al dettaglio di prodotti alimentari ed è diminuito dell’1,9% nei negozi specializzati di alimenti, bevande e tabacchi.

Il fatturato della distribuzione non alimentare è diminuito complessivamente dell’1,2%.
 Calano le vendite nei negozi di prodotti farmaceutici, medicali e cosmetici (-0,4%), negozi non specializzati che trattano manufatti (-2,2%), libri, apparecchiature informatiche e altri negozi specializzati (-7,2%), tessili, abbigliamento e calzature (-11%), negozi di seconda mano (-15%), mobili ed elettrodomestici (-19%).

Il volume della vendita per corrispondenza e della vendita al dettaglio su Internet, che rappresenta l’8,6% di tutte le vendite al dettaglio e che coinvolge un’ampia gamma di prodotti, è aumentato del 43%, proseguendo un’espansione pluriennale.

Il volume delle vendite nelle stazioni di rifornimento automobilistiche è diminuito del 10,5%.

Le vendite di autoveicoli e negozi di ricambi e accessori per autoveicoli non appartenenti al dato retail sono diminuite del 18%.

Nell’ottobre 2020:

Le vendite nella rete nazionale del commercio al dettaglio, nonché nella vendita al dettaglio per corrispondenza e su Internet sono state di 1.100 miliardi di HUF ai prezzi correnti.

I negozi di alimentari, bevande e tabacchi rappresentavano il 47% di tutte le vendite al dettaglio, mentre i dati rilevanti per i negozi al dettaglio non alimentari e la rete di distributori di benzina erano rispettivamente del 39% e del 14%.

Nel periodo gennaio-ottobre 2020, rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, corretto per gli effetti di calendario:

Il volume delle vendite nei negozi al dettaglio è aumentato dello 0,3%.

Il volume delle vendite è aumentato del 3,3% nei negozi alimentari specializzati e non, dello 0,9% nel commercio al dettaglio non alimentare e in diminuzione del 9,8% nel commercio al dettaglio di carburanti per autoveicoli.

Indici di volume sulle vendite nei negozi al dettaglio (Stesso periodo dell'anno precedente = 100,0) Fonte KSH
Indici di volume sulle vendite nei negozi al dettaglio (Stesso periodo dell’anno precedente = 100,0) Fonte KSH
Per vedere la versione interattiva del grafico > KSH 

ARTICOLI RECENTI

Redazione

La Redazione di Econiomia.hu e si avvale delle competenze dei professionisti dello studio di consulenza ITL Group, che dal 1995 supporta le aziende italiane della loro crescita in Ungheria. Editor in chief: Irene Pepe Leggi di piú nel Chi siamo >http://www.itlgroup.eu/economiahu2020/chi-siamo/