Il prezzo dei suini é aumentato del 50% in 1 anno

La produzione di carne suina è la più importante nell’Unione europea. Germania e Spagna sono i produttori più importanti, davanti a Francia, Polonia e Danimarca. Questi 5 paesi rappresentano il 41% della produzione dell’UE. (KSH)

Secondo Magyar Nemzet, il numero di suini ha continuato a diminuire l’anno scorso, con un branco di 2,6 milioni all’inizio di dicembre, l’8,3% in meno rispetto al livello dell’anno precedente. Ad eccezione del bestiame, le statistiche non hanno mostrato alcun aumento in nessun settore. Sebbene lo scoppio della peste suina africana all’estero abbia notevolmente migliorato le opportunità di mercato per gli operatori domestici, il numero di allevatori di bestiame non è aumentato secondo l’ultimo rapporto dell’Ufficio statistico centrale.

I suini vivi hanno continuato a crescere di prezzo nelle ultime settimane e, dato che le aziende di carne sono state finora in grado di assorbire solo una parte dei loro aumenti di costi, si prevede che i prezzi aumenteranno ulteriormente, scrive Világgazdaság.

In un anno, il prezzo dei suini vivi ha guadagnato oltre il 50% in termini di fiorini.

Ciò è in gran parte un riflesso degli sviluppi del mercato dell’UE, con un aumento del prezzo medio europeo di oltre il 40% in euro e un indebolimento del fiorino che ha contribuito all’aumento, ha affermato Tamás Éder, presidente dell’associazione ungherese dell’industria della carne. Ciò ha un effetto diretto sui prezzi ungheresi, poiché nella maggior parte dei casi sono legati ai prezzi europei, in particolare ai prezzi tedeschi, e sono regolati in HUF, riporta vg.hu.

Come si legge nel report “Agricultural producer and input prices, 1st–3rd quarters 2019il prezzo degli animali vivi era aumentato del 7,6% nei primi nove mesi del 2019, che è derivato da un aumento del 16% dei prezzi dei suini. L’aumento del prezzo di suini da macello era già del 30% a settembre, quando il suo approvvigionamento il prezzo ha raggiunto il livello più alto, 492 fiorini / kg.

Fonte: KSH

Nel 2019, il prezzo medio di acquisto dei suini da macello è stato di 445 HUF, con un aumento del 22% rispetto allo stesso periodo del 2018.

Il numero di suini da macello acquistati (3,7 milioni) è diminuito del 5,3%, con un peso medio di 116 chilogrammi, leggiamo nel report Livestock del 1 dicembre 2019 sul sito del KHS.

Per approfondire: unitá di suini per regione

Fonte: bbj.hu | KSH

Redazione

La Redazione di Econiomia.hu e si avvale delle competenze dei professionisti dello studio di consulenza ITL Group, che dal 1995 supporta le aziende italiane della loro crescita in Ungheria. Editor in chief: Irene Pepe Leggi di piú nel Chi siamo >http://www.itlgroup.eu/economiahu2020/chi-siamo/