I prezzi della benzina stanno raggiungendo il massimo storico in Ungheria

Nell’ultimo periodo, il costo della benzina in Ungheria è in costante aumento. Infatti, potrebbe presto raggiungere il suo record storico. In alcuni luoghi il prezzo di 1 litro di benzina può arrivare fino a 500 HUF (1,41 euro). A seguito di un ulteriore aumento dei prezzi, questi potrebbero essere vicini al record storico di 10 anni fa. Dieci anni fa il prezzo medio della benzina era di 451 HUF (1,27 €), mentre il prezzo medio del gasolio era di 447 HUF (1,26 €). Poiché si tratta di un prezzo medio, si possono riscontrare enormi differenze nelle diverse stazioni di servizio.

Secondo il rapporto di napi.hu, c’è già un distributore di benzina sull’autostrada tra Budapest e il lago Balaton, dove la benzina costa 499 HUF (1,40 €). Da mercoledì il prezzo della benzina in Ungheria potrebbe salire fino a 500 HUF in alcune località.

Ma cosa rende la benzina così cara in Ungheria? Questa è la domanda che ci si pone più e più volte in relazione all’aumento dei prezzi del carburante. La risposta è complessa: il prezzo del mercato mondiale del greggio, i margini di raffineria (costo di lavorazione), le tasse e il tasso di cambio del fiorino incidono anche sui prezzi della benzina. 

Inoltre, lo sviluppo della domanda e dell’offerta può influenzare in modo significativo il costo del carburante. Ad esempio, a causa del coronavirus, i cittadini hanno usato meno le loro auto, riducendo così la domanda. Con il calo della domanda, anche il prezzo del greggio è diminuito.

Molti esperti stanno discutendo quale sia il prezzo massimo del carburante, ovvero fino a quanto gli autisti sono disposti a spendere. Con 700-800 HUF (1,97-2,25 euro) al litro, molte persone sostituirebbero l’uso dell’auto con i mezzi pubblici. Le aziende, d’altra parte, mirano a massimizzare i profitti.

In Ungheria, a causa della riduzione dei contagi da covid-19, la domanda è in aumento, il che genera un aumento dei prezzi. Inoltre, il fiorino si sta indebolendo, il che sta esacerbando la situazione. Secondo napi.hu, la tassa non ha alcun ruolo nell’attuale aumento dei prezzi. Le aliquote delle accise e dell’IVA sono le stesse dell’anno record 2012. È importante aggiungere che nel 2012 il salario medio era molto più basso di quello attuale. Nel 2012 lo stipendio medio netto era di 144.000 HUF (405,31 €), mentre ora è di 293.000 HUF (824,69 €).

fonte: napi.hudailynewshungary.com

ARTICOLI RECENTI

Gianluca Bruno