Costruzione di nuove case a Budapest in aumento di quasi il 13%

L’edilizia abitativa è in ripresa con una forte riorganizzazione territoriale, 9795 nuove abitazioni sono state costruite nel primo semestre dell’anno, il 12,8% in più rispetto a un anno fa.

Budapest – ScenariEconomici.it

Il numero di abitazioni da costruire sulla base dei permessi di costruzione rilasciati e delle notifiche semplici è stato di 15.274, in aumento del 22,4% rispetto allo stesso periodo del 2020.

Il numero di abitazioni occupate è aumentato esponenzialmente nella capitale ed è diminuito nelle campagne. 4.532 appartamenti sono stati presi in uso a Budapest, il 173,5% in più rispetto allo scorso anno.

Allo stesso tempo, il 30,1% in meno di abitazioni sono state consegnate nelle città con status di contea e il 19,3% nelle altre città, il 26,4% in meno rispetto al primo semestre dell’anno scorso.

Il numero di abitazioni da costruire in base ai permessi e alle dichiarazioni di costruzione è stato l’opposto del numero di abitazioni in uso: sono diminuite nella capitale e hanno iniziato ad aumentare nelle campagne.

È stato pianificato di costruire il 42,1% in meno di abitazioni a Budapest, il 71,7% nelle città con statuto di contea, il 48,9% nelle altre città e il 76,9% in più nei villaggi rispetto allo stesso periodo del 2020.

Il numero di abitazioni da costruire sulla base di permessi e notifiche è aumentato in tutte le contee. Il numero di abitazioni pianificate nella contea di Hajdú-Bihar è aumentato quasi di tre volte, del 190,4%, in Somogy più di tre volte, del 203,4%, mentre nella contea di Szabolcs-Szatmár-Bereg è aumentato più di sette volte, del 670,2%.

Un appartamento su quattro costruito si trova nella contea di Pest, dove il numero è aumentato del 69,4% e ha superato le 4000 abitazioni.

La quota di abitazioni costruite da persone fisiche è diminuita dal 45% al 28%, mentre la quota di abitazioni costruite da imprese è aumentata dal 54% al 71% rispetto alla prima metà dello scorso anno.

Delle abitazioni utilizzate in nuovi edifici residenziali, il 33% sono case familiari, il 64% edifici multi-appartamento e lo 0,9% parchi residenziali.

La superficie media delle abitazioni occupate è diminuita di 13,5 metri quadrati, arrivando a 83 metri quadrati. La proporzione di case costruite per uso proprio è scesa dal 42% dell’anno scorso al 27% di quest’anno. La percentuale di case costruite per la vendita è aumentata dal 56% al 71%.

FONTE: Origo.hu
FONTE FOTO: Origo.hu

ARTICOLI RECENTI

Alberto Scandolara