Banca Centrale ungherese, prestiti sviluppo fino dic 2015

Durante una recente conferenza organizzata da Napi.hu il direttore generale di MNB Nagy Màrton, ha confermato che i prestiti per lo sviluppo dell’economia

(NHP finanziamenti in fiorini al tasso del 2,5% di durata massima 10 anni e con capitale proprio minimo al 20%) potranno essere erogati entro il 31 dicembre 2015 data oltre la quale il programma si dovrebbe fermare se non sarà riscontrato sul mercato un incremento dell’erogazione dei prestiti da parte delle banche commerciali di almeno il 4-6%. Nel caso in cui si dovesse continuare con una tendenza negativa nel volume delle erogazioni per una bassa volontà da parte delle banche di accettare rischi la Banca Nazionale Ungherese si vedrà costretta a mantenere in vita questo programma.Ha inoltre affermato che attualmente sul mercato esistono ca 193.000 contratti di finanziamento edile non performanti. Per poter gestirli non basterà la creazione dell’Ente di Gestione Patrimoniale Nazionale nè la probabile creazione dell’istituto giuridico del fallimento personale. Conseguentemente, per mantenere vivo l’interesse del mercato finanziario verso i progetti immobiliari, ha comunicato che le nuove condizioni del NHP per i progetti immobiliari non solo prevedono la possibilità di finanziare operazioni destinate a diminuire l’impatto sull’ambiente e per il risparmio energetico degli edifici, ma anche, nel caso di acquisto di immobili usati potrà essere richiesto il finanziamento solo nel caso in cui detti edifici saranno destinati ad affitto e non a rivendita. Attualmente invece è possibile ricevere finanziamenti per costruire immobili nuovi destinati alla rivendita ma non destinati all’affitto. Questa è una notizia particolarmente interessante per chi vuole investire nell’immobiliare a reddito. Mi permetto di ricordare che le condizioni sopra indicate sono relative al Best Case. Il tasso del 2,5% è fisso, la Banca commerciale che eroga il finanziamento valuterà il progetto e richiederà un’equity.

 

Redazione Economia.hu

Redazione

La Redazione di Econiomia.hu e si avvale delle competenze dei professionisti dello studio di consulenza ITL Group, che dal 1995 supporta le aziende italiane della loro crescita in Ungheria. Editor in chief: Irene Pepe Leggi di piú nel Chi siamo >http://www.itlgroup.eu/economiahu2020/chi-siamo/