Budapest abolisce legge su chiusure domenicali

Budapest ha approvato oggi la proposta

che abolisce la legge che da un anno obbliga i negozianti a restare chiusi la domenica. La legislazione è stata approvata con procedura abbreviata, con 163 voti a favore, 2 contrari e 11 astensioni, a poche ore dal suo invio in Parlamento, avvenuto ieri mattina. Secondo l’agenzia di stampa MTI il bando sulle chiusure resterà comunque effettivo per la prossima domenica, ma è possibile che i negozi potranno restare aperti già da domenica 24 aprile. Il governo ha deciso di revocare la legge ad un anno e un mese dalla sua entrata in vigore a quanto pare in ragione delle proteste della popolazione. La comunicazione governativa ufficiale ha colto l’occasione per far notare che il governo “ascolta i cittadini”, ma le motivazioni, oltre a quelle elettorali, potrebbero essere altre. Dopo 12 mesi, infatti, è apparso evidente che la legge non funziona nel modo voluto, ossia quello di proteggere e favorire i commercianti locali, con la catena di supermercati ungheresi CBA in prima fila. Al contrario pare che abbia ampliato le possibilità per le grandi catene straniere come Tesco, Spar e Lidl, che, con orari ampliati durante la settimana, hanno conquistato una fetta ancora maggiore di clienti. La legge, passata a dicembre 2014 e in vigore dal 15 marzo 2015, prevedeva che, in tutta l’Ungheria, i negozi di superficie superiore ai 400 metri quadrati restassero chiusi la domenica, con cinque eccezioni l’anno, sfruttate prevalentemente nelle settimane prima del Natale. In una prima fase era previsto che potessero restare aperti tutti i punti vendita delle zone patrimonio UNESCO, in parte sul lungo-Danubio, in Andrássy ut e altre zone della capitale, ma poi la misura è stata estesa a tutto il territorio. I centri commerciali potevano comunque restare aperti, data la presenza dei cinema al loro interno, così come dei piccoli negozi (a patto che fossero gestiti dai proprietari). A Budapest nel tempo alcuni supermercati sono riusciti ad ottenere le concessioni per restare aperti la domenica, mentre la maggior parte dei punti vendita delle grandi catene hanno prolungato le aperture settimanali.

Claudia Leporatti

Redazione Economia.hu

 

Redazione

La Redazione di Econiomia.hu e si avvale delle competenze dei professionisti dello studio di consulenza ITL Group, che dal 1995 supporta le aziende italiane della loro crescita in Ungheria. Editor in chief: Irene Pepe Leggi di piú nel Chi siamo >http://www.itlgroup.eu/economiahu2020/chi-siamo/