Budapest emendamento sugli appalti pubblici

Il Parlamento ungherese ha approvato gli emendamenti alla legge sui bandi pubblici. Vediamo insieme i cambiamenti. Dal 2017 le istituzioni pubbliche dovranno ottenere almeno 3 offerte separate per appalti superiori o uguali a 1 milione di fiorini (circa 3200 euro).

Sarà poi abbassata abbassata la soglia di valore per richiedere una procedura di gara d’appalto per beni e servizi da 8 milioni di fiorini. La legge permette inoltre al governo di esentare alcuni acquisti dalle leggi sugli appalti pubblici: “se l’uso di una procedura di gara d’appalto non servirà lo scopo di uso efficiente del denaro pubblico”. E ancora, tra coloro che presentano l’offerta, quanti saranno trovati aver violato in modo significativo contratti di appalto pubblico o di concessione, saranno esclusi dalla partecipazione alle gare d’appalto per 90 giorni. 
In un nostro articolo sulla proposta abbiamo parlato delle modifiche con l’avvocato Levente Lajos dello studio legale Lajos Law Firm. “Una delle modifiche di maggiore impatto – spiega l’avvocato Lajos – sarà l’incremento della soglia di lunga data, che per i contratti di fornitura e di servizi passa da 8 milioni di fiorini a 15 milioni di fiorini. Il limite per i contratti sui lavori pubblici nel settore dell’edilizia, invece, sale a 25 milioni di fiorini dagli attuali 15 milioni.” Le procedure ristrette cessa di esistere nel caso di contratti di fornitura e di servizi. Il tetto da 100 milioni di fiorini per i contratti di lavori pubblici sarà portato a 300 milioni di fiorini. I documenti delle procedure di trattativa saranno pubblicati in internet, raggiungibili a chiunque,pur non essendo  soggetti a gara pubblica di appalto. Come osserva l’avvocato Lajos la modifica proposta comporta la semplificazione degli appalti di valori piú bassi con l’aumento della soglia degli appalti pubblici. 

Per maggiori info contattare Lajos Law Firm

Redazione Economia.hu

Redazione

La Redazione di Econiomia.hu e si avvale delle competenze dei professionisti dello studio di consulenza ITL Group, che dal 1995 supporta le aziende italiane della loro crescita in Ungheria. Editor in chief: Irene Pepe Leggi di piú nel Chi siamo >http://www.itlgroup.eu/economiahu2020/chi-siamo/