Budapest sotto il sole dell’Italian Festival

A Budapest ha spiegato le vele l’Italian Festival, manifestazione organizzata dall’ICE Agenzia di Budapest in collaborazione con l’Istituto Italiano di Cultura

e con il patrocinio dell’Ambasciata italiana per l’Ungheria. Una vetrina del Made in Italy e delle sue eccellenze che coinvolge circa 100 realtà imprenditoriali italiane presenti in Ungheria.

Fino al 12 giugno, a Budapest e in altri centri del Paese un ricco programma di eventi ed attività promozionali tingono d’azzurro le vetrine ungheresi, regalando a tutti un’occasione di incontro all’insegna dell’italianità. Tanti i settori coinvolti, tra cui moda, gastronomia, motoristica, design, musica, arredamento, arte e, naturalmente, cultura. 

 

“I principali negozi, show-room, ristoranti, bar e caffè coinvolti non sono altro che “tappe” di un viaggio che vi porterà alla riscoperta di un’espressione e di uno stile tipicamente italiani, oltre che della qualità dei nostri prodotti, della storia e della cultura del “Bel Paese”” spiega Marco Bulf, Direttore di ICE Agenzia Budapest.

Giunto alla seconda edizione consecutiva, il festival può essere seguito in diretta attraverso la pagina Facebook dedicata, la brochure e il sito www.italianfestival.eu.

 

Tra gli eventi in calendario il Vespa Raduno, la Conferenza sul cambiamento climatico, l’energia rinnovabile e l’agricoltura biologica, l’evento gastronomico presso la showroom SMEG, il Budapest Business Party di ITL Group, il Trofeo MotorLine – Campionato di scooter, l’Aperitime della Camera di Commercio Italiana per l’Ungheria e le Giornate di Hegyvidék, nel XII distretto di Budapest. (per info vedi qui)

 

Novità assoluta di quest’anno la tessera “Italian Festival 2016”, scaricabile dal sito italianfestival.eu, che dà diritto a offerte promozionali presso le attività dei partner aderenti. 

 

“Fiera della creatività, del buon vivere e del gusto per le cose belle, – ha detto l’Ambasciatore d’Italia Maria Assunta Accili nel suo messaggio augurale – il Festival fornirà al pubblico un ampio panorama dello stile di vita italiano ed consentirà di scoprire i gusti e le nuove tendenze del Bel Paese attraverso un percorso diffuso in tutta la città che tocca negozi, mercati, commerci ed esercizi pubblici.”

 

Clicca qui per sfogliare la BROCHURE di ITALIAN FESTIVAL.

 

Sul fronte food, menù speciali sono stati creati appositamente da numerosi ristoranti di Budapest e di altre città dell’Ungheria, a prezzo fisso o con sconto per i possessori dell’apposita CARD. Degustazioni di prodotti enogastronomici del Belpaese in diversi negozi e momenti conviviali. 

Ma non finisce qui. Ci sono anche l’esposizione sulla regione Friuli Venezia Giulia all’interno dell’Istituto Italiano di Cultura, momenti dedicati alla moda e alle calzature italiane, eventi culturali – tra cui l’incontro comn il regista Stefano Chiantini e la proiezione del suo film Isole, martedì 21 maggio alle 18 presso l’IIC – e di design. E per fare festa, l’angolo italiano all’interno del Budapest Business Party 5, di cui l’Italia è Paese ospite.

 

“All’edizione 2016 dell’Italian Festival l’Istituto Italiano di Cultura si presenta con una programmazione di eventi via via più diversificata: diversità di proposte che promuovono la cultura italiana tanto nei suoi aspetti più classici nobilitati da una antica tradizione, ben nota al pubblico ungherese, quanto nei suoi aspetti più innovativi che rispecchiano la ricchezza delle attuali tendenze, a tutto campo, dalla musica alla scultura, dall’arte grafica e il fumetto alle ultime proposte di un cinema d’avanguardia” ha commentato Gian Luca Borghese, Addetto Reggente dell’Istituto Italiano di Cultura.

Claudia Leporatti

Redazione Economia.hu

Redazione

La Redazione di Econiomia.hu e si avvale delle competenze dei professionisti dello studio di consulenza ITL Group, che dal 1995 supporta le aziende italiane della loro crescita in Ungheria. Editor in chief: Irene Pepe Leggi di piú nel Chi siamo >http://www.itlgroup.eu/economiahu2020/chi-siamo/