Solo 630 case vendute in primavera: il numero piú basso degli ultimi 4 anni

È stato pubblicato l’ultimo rapporto sul mercato immobiliare della Banca nazionale ungherese che presenta i dati del mercato immobiliare nella capitale su base trimestrale, scrive portfolio.hu.

Secondo i numeri di primavera del 2019, l’aumento dei prezzi delle abitazioni di nuova costruzione nella capitale si era fermato.

Un anno dopo, nella primavera del 2020, sono state vendute solo 630 case, meno della metà delle vendite del trimestre precedente e il minor numero di case vendute negli ultimi quattro anni e mezzo da quando il Rapporto sul mercato immobiliare ha iniziato a raccogliere dati.

Che cosa ha causato il calo delle vendite di questa primavera?

Il punto basso è stato raggiunto principalmente per via dalla situazione di emergenza legata al coronavirus, che ha anche colpito il mercato immobiliare di seconda mano.

Inoltre hanno anche contribuito al calo delle vendite:

  • la riduzione dell’offerta di “progetti al 5%” (quelli che si qualificano per l’aliquota IVA del 5% ora conclusa)
  • l’aumento del prezzo del 27% dei progetti (l’aliquota dell’IVA a cui è tornato l’edilizia abitativa) all’inizio del l’anno.
Variazione dei prezzi delle abitazioni urbane 2008 e 2019 fonte: MNB, pagina 27

Rispetto alle vendite del trimestre precedente, il 40% in meno di case è stato venduto come 5% di progetti, mentre per il 27% dei progetti, il calo ha raggiunto quasi il 70%.

Fonte: BBJ.HU

ARTICOLI CORRELATI

ARTICOLI RECENTI

Redazione

La Redazione di Econiomia.hu e si avvale delle competenze dei professionisti dello studio di consulenza ITL Group, che dal 1995 supporta le aziende italiane della loro crescita in Ungheria. Editor in chief: Irene Pepe Leggi di piú nel Chi siamo >http://www.itlgroup.eu/economiahu2020/chi-siamo/