Gli ungheresi saranno i primi a testare la bottiglia di carta riciclabile della Coca-Cola

Il General Manager di Coca-Cola HBC Ungheria, László Békefi, ha affermato che lo sviluppo del prodotto è necessario, poiché i consumatori si aspettano sostenibilità e consapevolezza ambientale. Coca-Cola spenderà quasi 600 milioni di HUF nel 2021 per sostituire il packaging di plastica con la carta.


Il prototipo della bottiglia di carta “green” sviluppato congiuntamente dalla startup danese Paboco e Coca-Cola sarà testato per la prima volta dai consumatori ungheresi. La bevanda vegetale chiamata Adez sarà disponibile da oggi su Kifli.hu. 

Dal 2019, Coca-Cola e la startup danese Paper Bottle Company (Paboco) collaborano per la produzione di  bottiglie riciclabili al 100% costituite
da una copertina in carta e un rivestimento in plastica riciclabile.

László Békefi – General Manager di Coca-Cola HBC Hungary Kft.

In questa fase, i consumatori saranno chiamati a testare la qualità del packaging e a fornire un feedback attraverso la compilazione di un questionario.  Durante il periodo di prova di due settimane, l’azienda raccoglierà le bottiglie vuote per esaminare come il materiale ha reagito alla spedizione e all’utilizzo. 

Chi ordinerà la bevanda alle erbe Adez su Kifli.hu riceverà in regalo anche una versione con un flacone di carta da 250 ml.

L’obiettivo di Coca-Cola è di distribuire packaging riciclabili al 100% in tutto il mondo entro il 2025 e di aumentare la percentuale di materiale riciclabile nelle sue bottiglie e lattine in alluminio al 50% entro il 2030.

FONTE: FORBES.HU
FONTE FOTO: COCA-COLA

ARTICOLI RECENTI

Gianluca Bruno