Duna House alza gli obiettivi dopo il rapporto Q2 2021

Duna House Group ha raggiunto un nuovo livello nel Q2 2021: il suo fatturato trimestrale è balzato a 3,4 miliardi di HUF (+78% a/a) e il suo core EBITDA rettificato è balzato a 629 miliardi HUF (+72% a/a). L’EBITDA (margine operativo lordo) consolidato contabile del gruppo è di 512 milioni di HUF, 49% sopra lo stesso periodo nel 2020

L’utile consolidato del gruppo al netto delle imposte è aumentato del 32% a 270 milioni di HUF.

Nel secondo trimestre del 2021, tutti i segmenti intermediari hanno contribuito in modo significativo alla straordinaria crescita, stabilendo nuovi record di volume. I ricavi dell’intermediazione immobiliare sono più che raddoppiati e l’intermediazione creditizia è cresciuta del 70% rispetto allo stesso periodo del 2020, colpito da COVID-19.

L’eccezionale attività del mercato continua a riflettere gli effetti del cambiamento della domanda dovuto a COVID-19 e ai programmi governativi di sostegno alle famiglie che stanno emergendo nel mercato immobiliare ungherese.

Con un aumento del 170% dei volumi di intermediazione immobiliare e un aumento del 75% dei volumi di intermediazione di prestiti, la Polonia è attualmente il paese in più rapida crescita del Gruppo e contribuisce sempre più ai suoi eccellenti risultati. Negli ultimi quattro trimestri, ha generato un EBITDA totale di 560 milioni di HUF, di cui 209 milioni di HUF nell’ultimo trimestre. Il risultato polacco non include voci una tantum o eccezionali e il management si aspetta che continui a crescere in futuro dopo aver aggiustato gli effetti stagionali. Entro i prossimi due anni, l’EBITDA polacco potrebbe superare i risultati ungheresi.

Prezzo delle azioni DunaHouse su BSE negli ultimi 3 anni

Nell’ambito dell’attività di sviluppo immobiliare di MyCity, la prima fila del complesso di edifici a 3 file del progetto Forest Hill è tecnicamente completata. La fila 2-3 dovrebbe essere pronta per la fine dell’anno. A causa di ritardi nei processi amministrativi, il riconoscimento dei ricavi è previsto a partire dal 2022.

Sulla base degli eccellenti risultati del primo semestre, il gruppo alza la sua previsione di Core EBITDA rettificato a 2,1-2,3 miliardi di HUF e la sua previsione di Core Net Profit rettificato a 1,3-1,5 miliardi di HUF.

fonte: profitline.hu
foto: profitline

ARTICOLI RECENTI

Gianluca Bruno