Evento di Beneficenza ITL Group: intervista con l’artista

Gli occhi parlano, ispirano, commuovono. Quelli dipinti dall’artista ungherese Holli Z. Ivady saranno li tema dell’evento di beneficenza in collaborazione con ITL Group che l’8 febbraio si terrà presso il Buddha Bar Budapest Hotel e permetteranno di raccogliere fondi per Bátor Tábor, organizzazione che da anni si occupa di intrattenimento per i bambini affetti da gravi malattie. Una serata che al networking unirà una buona causa. I quadri di Holli Z. Ivady saranno infatti messi all’asta e il 100% del ricavato sarà devoluto a Bátor Tábor. Abbiamo intervistato l’artista per un conoscerla e saperne di più su sui quadri. Vi aspettiamo per trascorrere una bella serata insieme, registratevi subito cliccando qui.

Quando eri piccola cosa volevi fare da grande?
Fin da bambina ho sempre disegnato molto, era il mio unico passatempo e lo amavo molto. Durante le superiori avevo deciso di diventare un dottore, per fortuna ci ho ripensato! Prima mi sono iscritta a una scuola di Business, ma in pochi mesi ho capito che non faceva per me e mi sono trasferita in Inghilterra, dove sono stata ammessa in diverse facoltà d’arte. A Londra ho trovato un ambiente assai stimolante e un metodo di insegnamento molto concreto. Vi ho trascorso 6 anni durante i quali ho capito di voler diventare una designer di interni.


Poi hai deciso di tornare in Ungheria, come mai?
Sentivo di avere qualcosa da finire o forse ancora da dare, qui a Budapest. Prima ho lavorato per diverse aziende, poi mi sono messa in proprio con la mia attività di designer di interni e la mia linea di accessori per la casa.
Ricordi il momento in cui ti è venuta per la prima volta l’idea di dipingere un occhio?
Una sera mi stavo addormentando e mi è apparsa questa immagine, che dopo non ricordavo esattamente cosa fosse. Così la mattina al risveglio ho provato a ricrearla, ma poi piano piano si è delineato l’occhio. 
Come mai hai insistito proprio su questo soggetto e di chi sono le iridi che dipingi?
Sono sempre stata interessata agli occhi. Hanno un design stupendo! Anche la loro biologia mi affascina. Da tempo colleziono immagini di pupille, che siano ritagli di riviste o foto. Disegnarne un certo numero mi ha portato l’ispirazione e il progetto. Quando ho iniziato, due estati fa, ne ho realizzati 3. Mi sono sentita quasi ammaliata da questo lavoro, così tempo dopo mi sono ritrovata a farne altri.
Alcuni sono occhi di persone famose, altri sono inventati, ma mai del tutto. C’è sempre della realtà, dietro all’ispirazione. Allo stesso tempo c’è sempre un certo grado di fantasia, non sono esatte copie degli originali.   
Cosa ti ispira mentre dipingi?
Di solito dipingo arte astratta perché sono brava a ritrarre le emozioni. Per entrare nel flusso creativo la musica, classica o a volte jazz, sempre strumentale, è molto importante per me ed influenza il risultato. Vale anche per agli occhi che dipingo, in cui a volte riprendo da soggetti fisici, animali o anche tessuti.

 

Intervista di Claudia Leporatti

Redazione Economia.hu

Scopri l’importante missione di Bátor Tábor nel video in calce all’articolo.

Nelle foto alcuni dei quadri di Holli Z. Ivady: www.zitaivady.com

Per registrazioni e prenotazione tavoli
Károly Bosznai – Direttore degli Eventi
+36 20 776 2327 | karoly.bosznai@buddhabarhotel.hu

{youtube}GmRkvnasfZk|600|450|0{/youtube}

 

 

Redazione

La Redazione di Econiomia.hu e si avvale delle competenze dei professionisti dello studio di consulenza ITL Group, che dal 1995 supporta le aziende italiane della loro crescita in Ungheria. Editor in chief: Irene Pepe Leggi di piú nel Chi siamo >http://www.itlgroup.eu/economiahu2020/chi-siamo/