Eximbank Ungheria amplia il programma per incentivare l’export

La banca ungherese per l’import-export ha firmato un accordo con i prestatori sull’espansione del suo “programma di stimolo delle esportazioni”, nel cui ambito le aziende possono presentare domanda per prestiti della durata di meno di due anni. Il piano include inoltre pre-finanziamenti per le esportazioni purché maturino entro due anni.

A dichiararlo è stato il CEO di EximBank Roland Nátrán, mentre il ministro dell’economia Mihály Varga ha dichiarato che il programma ha già contribuito allo 0,8% della crescita economica nello scorso anno e che è previsto dare un’ulteriore spinta dell’1,1% alla crescita nel 2014. Il fondo – ha aggiunto il politico – supporterà la creazione e la preservazione di 80mila posti di lavoro. L’accordo è stato siglato, oltre che dal ministro e da Nátrán, anche dai partner della banca: Budapest Bank, CIB, Commerzbank, Erste, Granit Bank, K&H Bank, MKB, OTP, Raiffeisen, Sberbank Magyarország, Takarékbank e UniCredit. 

Redazione Economia.hu 

 

Redazione

La Redazione di Econiomia.hu e si avvale delle competenze dei professionisti dello studio di consulenza ITL Group, che dal 1995 supporta le aziende italiane della loro crescita in Ungheria. Editor in chief: Irene Pepe Leggi di piú nel Chi siamo >http://www.itlgroup.eu/economiahu2020/chi-siamo/