Stop ai bond di residenza ungheresi

Con una scelta che potrebbe rivelarsi importante per lo scenario politico nazionale il governo ungherese ha deciso il termine della vendita dei bond di residenza, i tanto contestati titoli che permettono di fatto di acquistare il permesso di residenza nel Paese, parte di un programma da oltre 1 miliardo di euro avviato nel giugno del 2013.

L’autorità  per la gestione del debito pubblico ÁKK ha annunciato che le candidature non saranno più accettate a partire dal 31 marzo 2017.

Claudia Leporatti

Foto di Claudia Leporatti

Redazione Economia.hu

Redazione

La Redazione di Econiomia.hu e si avvale delle competenze dei professionisti dello studio di consulenza ITL Group, che dal 1995 supporta le aziende italiane della loro crescita in Ungheria. Editor in chief: Irene Pepe Leggi di piú nel Chi siamo >http://www.itlgroup.eu/economiahu2020/chi-siamo/