Funding for Growth Scheme Go disponibile per le PMI

Come vi avevamo anticipato in questo articolo, come deciso dal Consiglio monetario il 7 aprile, il Funding for Growth Scheme Go (FGS Go o NHP Hajrá in ungherese) è disponibile per le micro, piccole e medie imprese dal 20 aprile, ha riferito ieri la Banca nazionale d’Ungheria (MNB).

Il Funding for Growth Scheme (FGS, o Programma di prestiti per la crescita) ha fornito a quasi 50.000 micro, piccole e medie imprese tassi di interesse favorevoli e prevedibili negli ultimi sette anni dal suo lancio.

Secondo le informazioni, il finanziamento a tasso fisso di 1,5 trilioni di HUF disponibile per istituti di credito e imprese finanziarie (con un tasso di interesse massimo del 2,5%) può essere utilizzato più ampiamente di prima, contribuendo a superare gli effetti economici del coronavirus, rafforzare le PMI.

Il Programma di prestiti per la crescita (FGS) ha fornito a quasi 50.000 micro, piccole e medie imprese tassi di interesse favorevoli e prevedibili negli ultimi 7 anni, svolgendo così un ruolo di primo piano nel lancio e nel potenziamento dei prestiti al settore delle PMI. FGS, che si adatta alle mutevoli esigenze finanziarie delle imprese, potrebbe ancora una volta svolgere un ruolo di primo piano nel prestito societario e potrebbe essere ancora una volta una delle fonti più importanti di crescita economica.

I parametri più importanti del nuovo schema, come il tasso di interesse e il metodo di esecuzione, sono gli stessi delle fasi precedenti dell’FGS e della struttura fissa FGS fissa . 

I prestiti di investimento (incluso il leasing) continueranno a essere disponibili, ma il loro uso si espanderà. 

Inoltre, la fissazione di una scadenza massima di 20 anni consentirà di finanziare investimenti prolungati e a pagamento più lento. Dato il possibile periodo di attuazione più lungo degli investimenti, è possibile ridurre i prestiti entro 3 anni dalla conclusione del contratto, il che costituisce un ulteriore sollievo rispetto alle fasi precedenti dell’FGS.

Al fine di mantenere posti di lavoro e capacità produttiva e garantire la liquidità delle imprese, sarà possibile stipulare nuovamente prestiti sul capitale circolante, con un utilizzo essenzialmente gratuito. Oltre ai crediti verso clienti e al finanziamento dell’inventario, la risorsa può essere utilizzata per coprire i costi del lavoro e le sovvenzioni dell’UE possono anche essere prefinanziate per un periodo massimo di tre anni. 

  • Al fine di ridurre il servizio del debito, possono anche essere attivati ​​prestiti precedentemente contratti nell’ambito dell’FGS, a condizione che il loro scopo sia in linea con gli obiettivi di credito consentiti nell’FGS Hajra.
  • L’importo minimo del prestito è stato ridotto a 1 milione di HUF, quindi il programma può continuare a svolgere un ruolo importante nell’accesso ai finanziamenti per le microimprese. 
  • L’importo massimo del prestito disponibile per una PMI è di 20 miliardi di HUF, il che aiuta a mantenere la stabilità degli attori più grandi nel settore delle PMI.

Affinché i clienti possano ottenere finanziamenti il ​​più presto possibile, gli enti finanziari devono prendere una decisione di valutazione del merito di credito entro due settimane dalla disponibilità delle informazioni necessarie. Vale la pena per le aziende richiedere più di una banca alla volta al fine di ottenere finanziamenti il ​​più rapidamente possibile, ai tassi di interesse più bassi e alle condizioni più favorevoli.

Le condizioni esatte specificate dall’MNB  sono disponibili in ungherese nelle informazioni sul prodotto.

Fonte: Comunicato della Banca Centrale Ungherese

ARTICOLI RECENTI

Redazione

La Redazione di Econiomia.hu e si avvale delle competenze dei professionisti dello studio di consulenza ITL Group, che dal 1995 supporta le aziende italiane della loro crescita in Ungheria. Editor in chief: Irene Pepe Leggi di piú nel Chi siamo >http://www.itlgroup.eu/economiahu2020/chi-siamo/