Il “Budapest Business Party”…dà i numeri!

Successo su tutta la linea per il Budapest Business Party, che la sera del 29 maggio 2014 ha registrato 1300 partecipanti della business community internazionale di Budapest.

Con questo nuovo record prosegue il trend positivo dell’evento annuale di ITL Group, che ha dovuto chiudere le registrazioni prima del previsto, comunicando il “tutto esaurito” alcune ore prima di “imbarcarsi” sullo Spoon, il battello-ristorante sul Danubio teatro della terza edizione della festa. Animato da ben 31 brand, ognuno con il suo gioco interattivo, il party ha permesso agli ospiti di trascorrere una serata diversa dagli eventi di networking convenzionali. Economia.hu ve la racconta così, con una sintesi arricchita dai primi scatti a nostra disposizione, in attesa della ricca galleria fotografica e del video, di prossima pubblicazione.

Tra i punti di forza del Budapest Business Party sono sicuramente da menzionare i giochi, che hanno creato una combinazione particolarmente fortunata con il panorama: lo Spoon offre infatti una magnifica vista sul castello di Buda e sul ponte delle Catene. Basti pensare alla gru di Bautrans, che anche quest’anno ha regalato agli ospiti l’esperienza di essere sollevati a 40 metri sul livello del fiume!

La giornata
Poco prima delle quattro di giovedì il Budapest Business Party ha scaldato i motori con l’arrivo di una Ferrari 458 Challenge, dando inizio a un vero e proprio spettacolo sotto il sole pomeridiano della capitale ungherese. L’auto è stata infatti sollevata dalla gru di Bautrans e posizionata delicatamente all’interno del battello, per la gioia di turisti e passanti che si sono raccolti sul lungo-fiume a fotografare il momento.
Il party
Il Budapest Business Party si caratterizza per l’innovativo approccio al concetto di “networking”: l’incontro tra manager e dirigenti della comunità internazionale di Budapest è favorito in un contesto di puro gioco. E sono proprio i giochi a fare da protagonisti, inventati ad hoc dagli sponsor. Gli ospiti ricevono all’entrata l’apposita “score card” su cui collezionare i punti che si guadagneranno lungo un percorso fatto di oltre 30 giochi. Grazie all’approccio amichevole e leggero adottato dallo staff e dai partner, la competizione diventa subito una piccola magia: l’obiettivo di conquistare un premio passa in secondo piano, quando ci si diverte a mettersi alla prova circondati da un’incantevole compagnia. Dai quiz di Alitalia al simulatore di guida di Ferrari, c’è stato spazio anche per i mattoncini LEGO con Lajos Law Firm e per cimentarsi con la chirurgia insieme a FirstMed. Tanto movimento anche online, con centinaia di foto postate persino durante l’evento, tra cui quelle scattate da Pelote, che ha dato a tutti la possibilità di trasformarsi in indossatori e indossatrici provando lo Spark, lo scintillante braccialetto fatto a mano rigorosamente “Made in Hungary”. Intelligenza e creatività sono state stimolate con i test di ITL HR Solutions, e ancora tante idee frizzanti sono state proposte da Advancé, RedOne, Raiffesen Bank, CEU Business School, Bátor Tábor, ETO Park Hotel, Prezi Magyarul, Greenwill, Carbon Solutions, De’Longhi, KENWOOD, Amora Espresso, Aygor, Amnesia, Bortártaság, Seneca, Pannonia Golf & Country Club, Billerbeck, Fivosz, Peak Film Productions, Budapest Prime, Nouba, Budapest Business Journal, Diplomacy & Trade e XpatLoop.

Ai primi classificati ITL Group consegnerà i premi a sorpresa messi a disposizione dagli sponsor, invitandoli presso i suoi uffici e offrendo un ulteriore momento conviviale. 

Claudia Leporatti 

Redazione Economia.hu

 

Redazione

La Redazione di Econiomia.hu e si avvale delle competenze dei professionisti dello studio di consulenza ITL Group, che dal 1995 supporta le aziende italiane della loro crescita in Ungheria. Editor in chief: Irene Pepe Leggi di piú nel Chi siamo >http://www.itlgroup.eu/economiahu2020/chi-siamo/