Il nuovo centro logistico Jysk creerà 300 posti di lavoro

JYSK sta costruendo un nuovo centro logistico in Ungheria con un investimento di 200 milioni di euro e costituirà una parte importante della logistica europea dell’azienda.

L’annuncio del ministro Péter Szijjártó

Il nuovo centro logistico di Jysk in Ungheria creerà 300 posti di lavoro, il che significa che, in linea con la visione del governo, l’investimento contribuirà a compensare le opportunità di lavoro perse ha annunciato il ministro degli Affari esteri e del commercio Péter Szijjártó in una conferenza stampa (MTI).

Szijjártó ha annunciato che la catena di negozi costruirà un centro di distribuzione a Ecser (25 km a sud-est di Budapest) nella contea di Pest per 65 miliardi di HUF. La base logistica, con un’area di stoccaggio di 143.000 mq, fornirà merci a sette paesi dal 2022 in poi.

Il governo ha fornito 3,6 miliardi di fiorini (10,2 milioni di euro) in finanziamenti per il progetto. Secondo Szijjártó, la società ha preso la decisione relativa alla costruzione del nuovo centro in una situazione difficile, e questo indica che la società vorrebbe continuare a guadagnare forza dopo la fine della pandemia globale. “L’Ungheria vorrebbe anche iniziare il periodo successivo alla pandemia da una posizione preferita, e la creazione di posti di lavoro è la migliore soluzione per raggiungere questo obiettivo”, ha aggiunto Szijjártó.

Oltre alla promozione della creazione di posti di lavoro, Szijjártó ha promesso una rigorosa disciplina fiscale nei prossimi anni.

Dal comunicato stampa dell’azienda

Il nuovo complesso di costruzione del magazzino di distribuzione centrale con due magazzini a scaffalature alte, rampe di ricezione e scarico. Fonte: JYSK

Nell’aprile 2020, inizieranno i lavori ad Ecser, dove verrà costruito il nuovo magazzino di distribuzione JYSK in Ungheria. Molti container blu si trovano già dove verrà costruito il magazzino di distribuzione. Presto, enormi escavatori inizieranno a scavare le fondamenta di 560.000 piedi quadrati.

Il nuovo centro logistico dovrebbe essere completato entro la metà del 2022 con l’obiettivo di fornire un servizio migliore e una consegna più rapida dei prodotti dell’Europa centrale. Una volta operativo, il nuovo magazzino di distribuzione servirà i clienti JYSK e i negozi JYSK in Ungheria, Repubblica Ceca, Slovacchia, Croazia, Slovenia, Bosnia ed Erzegovina e Serbia.

Sebbene la situazione del coronavirus abbia un grande impatto su JYSK, anche in una situazione del genere, è importante investire nel futuro. Quando le cose torneranno in pista, le persone avranno ancora bisogno di letti, piumoni e cuscini e altri prodotti essenziali per la casa. Per fare ciò, avremo bisogno di un solido background logistico, che il nostro nuovo magazzino di distribuzione fornirà a Ecser” afferma Allan K. Kjærgaard, Vicepresidente esecutivo della logistica, JYSK.

Il nuovo complesso di costruzione del magazzino di distribuzione centrale, che comprende due magazzini a molti piani, rampe di ricezione e scarico e un edificio per uffici, occuperà un’area totale di 143.000 metri quadrati. Ci sarà spazio per 205.000 pallet di merci nei magazzini a scaffali alti.

“Dal nuovo magazzino logistico in Ungheria, possiamo consegnare la merce molto più velocemente e in modo più efficiente direttamente alle case dei nostri clienti e ai nostri centinaia di negozi JYSK. In effetti, prevediamo di risparmiare 4,5 milioni di chilometri di merci su strada all’anno, quindi salvaguardiamo l’ambiente e possiamo offrire prezzi migliori ai nostri clienti“. continua Allan K. Kjærgaard

La società Jysk

JYSK è una catena di grandi magazzini internazionali di oggetti e arredi per la casa con radici scandinave. Aprendo il suo primo negozio in Danimarca nel 1979, JYSK ha ora oltre 2.800 negozi e 23.000 dipendenti in 52 paesi. I negozi si chiamano Dänisches Bettenlager in Germania e Austria, JYSK negli altri paesi. In Ungheria dal 2005.

JYSK è di proprietà della famiglia dietro il gruppo Lars Larsen, che possiede diverse società con un fatturato annuo totale di 4,7 miliardi di euro. JYSK ha un fatturato di 3,779 miliardi di euro.

L’anno scorso, il fatturato della sua consociata ungherese si è avvicinato a 45,5 miliardi di fiorini (129 milioni di euro), a seguito di 42,3 miliardi di fiorini (120 milioni di euro) dell’anno precedente. Secondo i dati aziendali disponibili al pubblico, la sua consociata ungherese ha registrato 5,24 miliardi di fiorini (14,87 milioni di EUR) di utili al netto delle imposte nel 2019, dopo 5,14 miliardi (14,58 milioni di EUR) nell’anno precedente.

Fonti: BBJ.HU | ENGNEWS24H.COM | KORMANY.HU | JYSK.HU

Articoli recenti

Redazione

La Redazione di Econiomia.hu e si avvale delle competenze dei professionisti dello studio di consulenza ITL Group, che dal 1995 supporta le aziende italiane della loro crescita in Ungheria. Editor in chief: Irene Pepe Leggi di piú nel Chi siamo >http://www.itlgroup.eu/economiahu2020/chi-siamo/