Il sindaco Márki-Zay avanza contro Orbán

Protagonista dell’unica scossa della campagna elettorale 2018 in Ungheria, cerca un’affermazione nazionale il neoeletto sindaco di Hódmezővásárhely. Parliamo della cittadina da meno di 50mila abitanti poco distante da Szeged dove proprio l’indipendente Márki-Zay ha raccolto il supporto congiunto dell’opposizione vincendo le elezioni locali in una roccaforte storica del partito di Orbán (la Fidesz).

Apertamente di destra, ex elettore Fidesz deluso, oggi Péter Márki-Zay ha presentato una lista di 53 candidati considerati i più forti contro Fidesz nei loro collegi elettorali. L’iniziativa è partita da gruppi anti-Fidesz come Movimento Paese Comune, Facciamo la differenza Insieme, Un candidato per il Cambiamento e Addio ai Due Terzi (con riferimento alla maggioranza assoluta con cui Fidesz si è insediato nel 2010). Márki-Zay ha parlato in conferenza stampa a Budapest spiegando che il piano comune di tali gruppi sarebbe volto a “rovesciare il ruolo di Fidesz ed eliminare la corruzione” . Le carte giocate da Márki-Zay sono in effetti quelle comune ai partiti di opposizione di destra come di sinistra, ossia una forta denuncia di corruzione e scandali attribuiti al governo attuale. Nel tentativo di compattare la frammentata opposizione ungherese, Márky-Zay evidenzia i candidati più forti contro la Fidesz, spiegando che in tutti e 106 i collegi dovrebbero essere nominati i candidati con le maggiori possibilità di vittoria (contro Orbán). I 53 da lui indicati sono stati individuati, ha spiegato il politico, incrociando i risultati dei sondaggi insieme alle organizzazioni anti-Fidesz succitate. Dei 53 inseriti nella lista 25 sono di Jobbik, 14 della coalizione MSzP-Dialogo per l’Ungheria (sinistra), 7 per la DK (coalizione democratica, sempre di sinistra), più 2 indipendenti. Nei prossimi giorni partirà la campagna rivolta all’elettorato di centro-destra e in particolare agli elettori delusi dalla Fidesz. 

Claudia Leporatti

Redazione Economia.hu

Redazione

La Redazione di Econiomia.hu e si avvale delle competenze dei professionisti dello studio di consulenza ITL Group, che dal 1995 supporta le aziende italiane della loro crescita in Ungheria. Editor in chief: Irene Pepe Leggi di piú nel Chi siamo >http://www.itlgroup.eu/economiahu2020/chi-siamo/