Immobiliare, più permessi di costruzione in Ungheria

Balzo del 30% in un anno nel numero

dei permessi di costruzione emessi in Ungheria, 12.515 nel 2015, accompagnato tuttavia da un calo del 9% delle nuove abitazioni costruite, in tutto 7.612. Per un commento della contraddittoria statistica del KSH ci siamo rivolti al Dr. Brilli di ITL Real Estate.

I dati relativi alla sola Budapest dell’Ufficio Centrale di Statistica KSH mostrano un calo del 4% delle nuove case costruite nella capitale, mentre la crescita dei permessi emessi nella capitale è stata addirittura del +73%. La proporzione di abitazioni costruite da privati è rimasta invariata al 59% e quella di case edificate da imprese è stata del 39%. Il 55% delle abitazioni è stata costruita per uso proprio e il 41% per la vendita. I dati del KSH mostrano infine che la superficie media delle case ultimate è stata di 101 metri quadrati, in linea con l’anno precedente. Il Dott Brilli di ITL Real Estate ha commentato questi dati affermando che la tendenza continuerà in maniera importante nel 2016 per effetto delle due principali novità del mercato immobiliare: l’abbattimento dell’IVA sulle nuove costruzioni al 5% che faciliterà la vendita da un lato e il sistema delle sovvenzioni all’edilizia statali che spingerà la domanda dall’altro.

Per approfondire sulle tendenze dell’immobiliare in Ungheria nel 2016 clicca qui.

 

Redazione Economia.hu 

Redazione

La Redazione di Econiomia.hu e si avvale delle competenze dei professionisti dello studio di consulenza ITL Group, che dal 1995 supporta le aziende italiane della loro crescita in Ungheria. Editor in chief: Irene Pepe Leggi di piú nel Chi siamo >http://www.itlgroup.eu/economiahu2020/chi-siamo/