It’s the Sziget countdown: manca poco al festival sull’isola di Budapest

C’è poco da fare: con temperature che sfiorano i quaranta, ci vuole un motivo serio per schiodare le persone dalla spiaggia. Ad esempio l’esperienza unica di un festival musicale e culturale sul Danubio, con una line up da sogno e tutto un mondo di intrattenimenti da scoprire.

Il Sziget (Budapest, 10-17 agosto) è e si conferma “the place to be” per tutti quanti amano la musica e, più in generale, vogliono vivere una vacanza di puro divertimento. Snoccioliamo un po’ di nomi, tanto per rendere meglio l’idea:

Kings of Leon, Robbie Williams, Florence & The Manchine, Kasabian, Limp Bizkit e Passenger.

E ancora: Major Lazer, Rudimental, Avicii, Alt-j, Martin Garrix, Alesso, Dropkick Murpheys, Enter Shikari, Ellie Goulding, Tyler The Creator, The Script, Gogol Bordello, Kusturiza, Goran Bregovic & wedding and funeral band, Lo Stato Sociale, Fast Animals and Slow Kids, Apre la Classe, Roi Pacy Aretuska Allstar, Canzoniere Grecanico Salentino, Sigma (live), Balthazar, C2C, FAUVE, Nervo, Milky Chance, Vitalic (live), Paloma Faith, Nero, Awolnation, The Gaslight Anthem, Knife Party, Marina And The Diamonds, Blasterjaxx, Ellen Allien, Apollonia.

Come se non bastasse ci sono gli spettacoli di teatro e di giocoleria, le attività ricreative e lo sport, la spiaggia, tende tematiche dedicate ai più svariati hobby, eventi interattivi, ristoranti per tutti i gusti e un campeggio colorato di lanterne. L’Italia dirà la sua dalla Medimex Terrace, uno spazio tutto nuovo in collaborazione con Medimex, il riuscito salone pugliese, in collaborazione con Puglia Sounds.

 

Da battere, quest’anno, c’è il record 2014, con le sue 400mila presenze. Dato che le premesse sono buone in tal senso, vi conviene prenotare i vostri biglietti finché siete ancora in tempo…L’isola della libertà è proprio qui, primo click a sinistra Wink: http://it.szigetfestival.com/.

 

Claudia Leporatti

 

Redazione Economia.hu

Redazione

La Redazione di Econiomia.hu e si avvale delle competenze dei professionisti dello studio di consulenza ITL Group, che dal 1995 supporta le aziende italiane della loro crescita in Ungheria. Editor in chief: Irene Pepe Leggi di piú nel Chi siamo >http://www.itlgroup.eu/economiahu2020/chi-siamo/