IVA al 5% per la costruzione di case fino al 2022

Il governo ungherese ha deciso di reintrodurre l’aliquota IVA del 5% sulla costruzione di case fino alla fine del 2022, ha detto il primo ministro Viktor Orbán in un’intervista all’emittente commerciale Hír TV.

Orbán ha detto che la proposta di abbassare nuovamente il tasso dal 27% è stata avanzata da Katalin Novak, che ha plasmato per anni la politica familiare del governo come segretario di stato, ma ora partecipa alle riunioni di gabinetto come ministro di nuova nomina.

Il governo ha temporaneamente ridotto l’aliquota IVA sulla costruzione di case al 5% per il periodo 2016-2019, sostenendo un boom edilizio.

Il numero di case costruite è passato da poco meno di 10.000 nel 2016 a 14.400 nel 2017, 17.700 nel 2018 e 21.100 nel 2019.

Ma i numeri erano ancora inferiori alle 30.000-40.000 case costruite ogni anno negli anni precedenti la crisi economica e finanziaria del 2008.

Orbán ha detto a Hír TV che il governo ha anche approvato sgravi fiscali e altri stimoli economici proposti dal gruppo di difesa economica che sta coordinando la risposta dell’Ungheria alle ricadute economiche della pandemia.

ARTICOLI COLLEGATI

Contatta ITL Real Estate per i tuoi investimenti in Ungheria
Contatta ITL Real Estate per i tuoi investimenti in Ungheria> info@itlgroup.hu
Redazione

La Redazione di Econiomia.hu e si avvale delle competenze dei professionisti dello studio di consulenza ITL Group, che dal 1995 supporta le aziende italiane della loro crescita in Ungheria. Editor in chief: Irene Pepe Leggi di piú nel Chi siamo >http://www.itlgroup.eu/economiahu2020/chi-siamo/