Interscambio IT-HU +4,8%

I dati 2016 vedono l’Italia tra i cinque paesi con il maggior interscambio con l’Ungheria, in crescita del 4,8%.

Lo mostrano i dati presentati ed elaborati da ICE Agenzia nel nuovo Report Ungheria, che vedono l’Italia al quinto posto anche per le esportazioni, con un aumento del 5,4%. Lo stivale è invece il nono Paese per importazioni dall’Ungheria, con una crescita del 6,9%. L’interscambio è stato di 8,4 miliardi di euro, in aumento del 6,1% rispetto al 2015, di cui 4,4 milliardi di import e 4 miliardi di export, con un saldo in negativo per l’Italia di 430 milioni di euro. “Le nostre esportazioni  ed importazioni – si legge nel rapporto dell’ICE –  sono aumentate rispettivamente del 6,9% e del 5,4% rispetto all’anno precedente”. Riguardo alla composizione delle esportazioni italiane in Ungheria “la parte più consistente, 815 milioni di euro (pari ad una quota del 18,6%), è costituita dai Macchinari ed Apparecchiature, il cui valore è aumentato del 7% rispetto all’anno precedente”. Seguono Autoveicoli, Rimorchi e Semirimorchi, che, con 576 milioni di euro (quota del 13,1%), “ha incrementato il proprio valore del 2,4% rispetto al 2015. Seguono Prodotti della Metallurgia (501 milioni di euro), Prodotti Chimici (389 milioni di euro), Apparecchiature Elettriche (309 milioni di euro) e Prodotti in metallo, esclusi macchinari e attrezzature (274 milioni di euro)”. 

Le tabelle qui sotto sono tratte dal Rapporto Ungheria di ICE Agenzia Budapest. 

Consulta qui il nuovo Rapporto Ungheria redatto da ICE Agenzia, Ufficio di Budapest

 

 

 

Redazione Economia.hu

Redazione

La Redazione di Econiomia.hu e si avvale delle competenze dei professionisti dello studio di consulenza ITL Group, che dal 1995 supporta le aziende italiane della loro crescita in Ungheria. Editor in chief: Irene Pepe Leggi di piú nel Chi siamo >http://www.itlgroup.eu/economiahu2020/chi-siamo/