L’Ungheria verso il 5G

L’Ungheria si sta preparando all’arrivo del 5G, previsto per il 2020. A Budapest, presso l’Ericsson R&D Center, gli ingegneri del colosso della telefonia insieme a quelli di Magyar Telekom hanno mostrato gli ultimi sviluppi e test di strumenti cellulari a onde radio costruiti con tecnolgia 5G.

Secondo Ericsson il potenziale di business con il 5G è molto ampio: la previsione del gruppo è che entro il 2026 si apriranno opportunità di investimento per 582 miliardi di dollari e una potenziale di crescita delle entrate del 34%. (fonte Ericcson)
La dimostrazione è stata condotta su una banda a frequenza 15 GigaHz. Come ha sottolineato il Country Manager di Ericsson Hungary Gábor Éri si è trattato del primo link radio 5G in Ungheria “e la sua implementazione sta aiutando ad assicurare che Magyar Telekom sia ben preparata per usufruire al meglio del potenziale del 5G”.

Per il CTIO di Magyar Telekom Kim Kyllesbech Larsen “5G significa un nuovo concetto di rete che combina comunicazione fissa e mobile”. “Il suo potenziale – spiega Larsen – non si trova solo nella sua velocità ma anche nell’intelligenza di rete integrata e nella collaborazione con altre tecnologie”. Il 5G aprirebbe infatti la possibilità agli operatori di telefonia di offrire servizi connessi alla robotica e allo IoT (internet degli oggetti) in settori diversi tra cui automobilistico, sanità, agricoltura e servizi pubblici.

L’Ungheria, scrive Ericcson nella nota stampa, è per la “Coalizione 5G” un terreno di prova per il 5G, una “hub europea” per testare e sviluppare il futuro della rete. 

Redazione Economia.hu

 

Redazione

La Redazione di Econiomia.hu e si avvale delle competenze dei professionisti dello studio di consulenza ITL Group, che dal 1995 supporta le aziende italiane della loro crescita in Ungheria. Editor in chief: Irene Pepe Leggi di piú nel Chi siamo >http://www.itlgroup.eu/economiahu2020/chi-siamo/