La gallery delle postazioni lavorative NoMatterHowFarAway

Ringraziamo chi ha partecipato a questa nostra iniziativa, chi si é messo in gioco con noi e ha condiviso la propria esperienza di home office in questi tempi di incertezza e distanziamento sociale che stanno mettendo a dura prova le persone ed i lavoratori di tutto il mondo.
Il 1º di maggio 2020, abbiamo deciso di condividere le foto delle postazioni del lavoro da casa, perché vogliamo ricordare a chi é isolato e in remote-work, che non é solo, che ognuno con la propria esperienza, anche se a distanza, siamo insieme, #nomatterhowfaraway.

Leggi l’iniziativa su #economiahu> https\://lnkd.in/dnJsgpK

Guada l’intera galleria fotografica sul nostro Facebook.

<<Trovo il lavoro da casa un’esperienza positiva: posso risparmiare almeno 1 ora al giorno di tempo necessario per il viaggio in ufficio ed impiegare questo tempo con la famiglia o per le faccende di casa (chi ha famiglia con figli puó capire forse meglio degli altri quanto anche solo una ora extra sia importante). Inoltre, non spostandomi non uso né auto né mezzi pubblici e questo ha un effetto positivo sull’ambiente e sull’aria che respiriamo….beh questo pensiero mi dà sollievo!

Lavorare da casa richiede comunque anche molto autocontrollo e organizzazione (soprattutto in tempi del #covid19): chi non é tentato di fare una lavatrice o a cucinare tra una pausa e l’altra? Un buon piano giornaliero (la famosa “to do list”) mi aiuta a organizzare le giornate e a non essere travolta dagli eventi, dedicando il giusto tempo al lavoro e staccando la spina alla fine della giornata lavorativa.>> #nomatterhowfarway
<<Physical isolation give us the opportunity to rediscover other deep connections>> #nomatterhowfaraway #1maggio2020 
<<La fortuna di chi lavora nella comunicazione é che forse rispetto agli altri fatica meno ad adattarsi al lavoro esclusivamente attraverso un computer. Io mi sento fortunata anche perché posso lavorare all’aperto, che sicuramente mi aiuta a essere piú serena e creativa in questi tempi difficili per tutti noi>> #nomatterhowfaraway #1maggio2020
Redazione

La Redazione di Econiomia.hu e si avvale delle competenze dei professionisti dello studio di consulenza ITL Group, che dal 1995 supporta le aziende italiane della loro crescita in Ungheria. Editor in chief: Irene Pepe Leggi di piú nel Chi siamo >http://www.itlgroup.eu/economiahu2020/chi-siamo/