L’aumento del patrimonio statale è del 52%

Il ministro senza portafoglio incaricata della gestione della ricchezza nazionale Andrea Bartfai-Mager ha comunicato che l’aumento del patrimonio statale è del 52% nell’ultima decade.

L’aumento del valore contabile degli asset dello stato è pari a circa 6 mila miliardi di fiorini, l’equivalente di più di 17 miliardi di euro.
Rispetto al 2010 infatti il valore patrimoniale è passato da 11 mila miliardi di fiorini a più di 17 mila miliardi nel 2020.

Il ministro aggiunge che i motivi di questa crescita sono il risultato della politica di gestione patrimoniale attuata dal governo a partire dal 2010, cui scopo era proprio quello di aumentare il valore economico delle proprietà statali. Lo Stato ungherese per dare uno shock all’economia nel periodo post crisi, da un lato si è concentrato sull’acquisto di proprietà immobiliari e dall’altro sul miglioramento della performance delle aziende statali.

Attualmente la composizione del patrimonio dello stato è fatta per il 62% di beni immobili,  per il 21% da proprietà aziendali e per il restante 17% da beni mobili.

Fonti: BBJ | origo.hu

Leggi anche:
http://www.itlgroup.eu/economiahu2020/ungheria-cresce-del-3-per-cento-nel-2020/
http://www.itlgroup.eu/economiahu2020/crescita-ungheria-sorprendente/

Niccoló Traldi

Niccoló Traldi, laureato in Economia e Marketing presso l'Università di Modena, é attualmente iscritto al corso di laurea magistrale in Marketing presso l'Università Luiss Guido Carli. Tirocinante presso ITL Group, collabora con la redazione di Economia.hu.