Le società straniere pagheranno l’imposta sulle società in Ungheria

Devono pagare l’imposta sulle società sui servizi forniti a determinati clienti ungheresi a società straniere non presenti nel paese – secondo la normativa sull’imposta sulle società in vigore dal 1° gennaio 2021.

Dal punto di vista dell’imposta sulle società, uno stabilimento di servizi (la cosiddetta “stabile organizzazione di servizi, servizio PE”) è stabilito in Ungheria per una persona straniera se fornisce un servizio disponibile per almeno 183 giorni entro 12 mesi attraverso un naturale persona residente nel paese. In tali casi, non importa se la persona che presta il servizio rappresenti il ​​dipendente dell’impresa estera o come subappaltatore, né è una condizione che la sua attività sia collegata a un luogo specifico.

La gamma di servizi può essere molto ampia, la legislazione non contiene un elenco di attività. Il caso più comune è la formazione, la consulenza e il supporto di dipendenti ungheresi nella messa in servizio di nuove linee di produzione, a condizione che siano eseguite da un privato per più di sei mesi per conto e su istruzione di una persona straniera.


Fonte: www.vg.hu/

ITL Accounting - professionisti contabili in Ungheria> info@itlgroup.hu” class=”wp-image-6699″/><figcaption>ITL Accounting – professionisti contabili in Ungheria> info@itlgroup.hu</figcaption></figure>
						</div><!-- .entry-content -->

						<footer class= Tags:, , ,
Redazione

La Redazione di Econiomia.hu e si avvale delle competenze dei professionisti dello studio di consulenza ITL Group, che dal 1995 supporta le aziende italiane della loro crescita in Ungheria. Editor in chief: Irene Pepe Leggi di piú nel Chi siamo >http://www.itlgroup.eu/economiahu2020/chi-siamo/