Le vendite dei negozi al dettaglio sono cresciute del 11,3%

Come leggiamo nel report Retail Trade dell’Ufficio Centrale di Statistica ungherese, nel febbraio 2020, il volume delle vendite nei negozi al dettaglio è aumentato del 10,9% in base ai dati grezzi.

Il volume é aumentato dell’11,3% se adeguato per gli effetti del calendario rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, ovvero depurato per cogliere in maniera più adeguata sia le variazioni tendenziali (calcolate rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente) sia le variazioni medie annue.

Il volume delle vendite depurato è aumentato del:

  • 11,4% nei negozi non alimentari
  • 10,7% nei negozi di alimentari specializzati e non specializzati,
  • 1,8% nella vendita di carburanti per autoveicoli.

Nel periodo gennaio-febbraio 2020, il volume delle vendite – anche in base ai dati corretti per il calendario – è stato superiore del 9,5% rispetto al corrispondente periodo dell’anno precedente.

Aumento degli acquisti legato al Coronavirus

Si stima che gli acquisti di “emergenza” alla fine di febbraio rappresentino 5,7 punti percentuali dell’aumento dell’11,3% delle vendite totali al dettaglio, di cui 7 punti percentuali dell’aumento del volume dell’11% nella vendita al dettaglio specializzata e non specializzata e circa 10 punti percentuali del 16% nella vendita al dettaglio di prodotti farmaceutici, medici e cosmetici.

Nel febbraio 2020, rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, rettificato per gli effetti del calendario:
Il volume delle vendite nella rete nazionale di commercio al dettaglio, nonché per corrispondenza e vendita al dettaglio su Internet è aumentato dell’11,3%.

Fonte: KSH Contributo alla variazione di volume del fatturato del negozio al dettaglio
  • Il volume delle vendite è aumentato del 10,7% nella vendita al dettaglio specializzata e non specializzata. Il volume delle vendite è cresciuto dell’11% nei negozi di alimentari e bevande non specializzati, rappresentando il 77% della vendita al dettaglio di alimenti e del 3,9% nei negozi specializzati di alimentari, bevande e tabacco.
  • Il fatturato della vendita al dettaglio non alimentare è aumentato di un totale dell’11,4%. Le vendite sono aumentate in negozi non specializzati che si occupano di manufatti (24%), negozi di prodotti farmaceutici, medici e cosmetici (16%), libri, apparecchiature informatiche e altri negozi specializzati (15%), negozi di mobili e articoli elettrici (7,4%) , negozi di tessuti, abbigliamento e calzature (7,0%), nonché negozi di seconda mano (0,4%).
  • Il volume di vendita per corrispondenza e vendita al dettaglio su Internet rappresenta il 6,7% di tutte le vendite al dettaglio e coinvolge una vasta gamma di beni è aumentato del 33%, continuando un’espansione pluriennale.
  • Il volume delle vendite nelle stazioni di rifornimento automobilistiche è aumentato dell’1,8%.
  • Le vendite di autoveicoli e negozi di parti e accessori di autoveicoli non appartenenti ai dati di vendita al dettaglio sono aumentate del 17%.
Variazioni nel volume delle vendite

Vendite al dettaglio|febbraio 2020

  • Le vendite nella rete nazionale di commercio al dettaglio, nonché per corrispondenza e vendita al dettaglio su Internet sono ammontate a 957 miliardi di HUF a prezzi correnti.
  • I negozi di alimentari, bevande e tabacco rappresentavano il 47% di tutte le vendite al dettaglio, mentre i dati relativi ai negozi non alimentari e alla rete di distributori di benzina erano rispettivamente del 37% e del 16%.

Nel periodo gennaio-febbraio 2020, rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, rettificato per gli effetti del calendario:

  • Il volume delle vendite nei negozi al dettaglio è aumentato del 9,5%.
  • Il volume delle vendite è aumentato del 7,8% nei negozi specializzati e non specializzati, del 12,6% nel commercio al dettaglio non alimentare e dell’1,6% nella vendita al dettaglio di carburanti per autoveicoli.

Indici di volume sulle vendite nei negozi al dettaglio

Redazione

La Redazione di Econiomia.hu e si avvale delle competenze dei professionisti dello studio di consulenza ITL Group, che dal 1995 supporta le aziende italiane della loro crescita in Ungheria. Editor in chief: Irene Pepe Leggi di piú nel Chi siamo >http://www.itlgroup.eu/economiahu2020/chi-siamo/