Lego investe 53 miliardi di fiorini per espandere la base di Nyíregyháza

Sede Lego Nyíregyháza – HungaryToday

L’azienda danese Lego spenderà 53 miliardi di fiorini per espandere la sua base di produzione a Nyíregyháza (240 km a nord-est di Budapest). Il governo sosterrà l’investimento, che creerà 250 nuovi posti di lavoro, con una sovvenzione di 5,85 miliardi di fiorini.

Il vicepresidente del gruppo Lego, Jesper Hassellund Mikkelsen, ha affermato che l’azienda necessita di una capacità aggiuntiva alla luce di un aumento di oltre il 20% delle vendite l’anno scorso, nonostante la pandemia. Secondo i registri pubblici, l’unità locale della Lego ha avuto entrate per quasi 47 miliardi di fiorini nel 2020.

La capacità di stampaggio a iniezione nella base di Nyíregyháza aumenterà del 50% e la capacità di imballaggio del 30% quando la costruzione sarà completata nel 2023. L’investimento creerà un’espansione di più di 70.000 mq all’area di produzione. Da quanto riportato da Hungarian Investment Promotion Agency (HIPA), l’area totale raggiungerà una dimensione di 232,000 metri quadrati.

Oltre ad aumentare la capacità produttiva, il Gruppo LEGO sta anche adottando misure per facilitare un’operazione sostenibile. La fabbrica di Nyíregyháza ha installato quest’anno il suo primo grande parco di pannelli solari. Il parco solare sosterrà la fabbrica producendo abbastanza energia pulita da coprire il fabbisogno energetico di 1.000 famiglie.

Inoltre, i preimballaggi di plastica delle scatole LEGO saranno presto sostituiti da sacchetti di carta, mentre alcuni degli elementi stampati sono già realizzati in plastica a base di canna da zucchero.

Il nuovo impianto di produzione sarà il secondo più grande di LEGO nel mondo. Il ministro ungherese degli affari esteri e del commercio, Péter Szijjártó, ha dichiarato che gli investimenti di imprese internazionali leader come il gruppo LEGO dimostrano che l’Ungheria offre un ambiente eccellente per una produzione di alta qualità. Il successo è stato attribuito anche al programma di vaccinazione rapido ed efficace del paese, che Szijjártó vuole sfruttare per il bene del paese.

FONTE: Brickfanatics.com

ARTICOLI RECENTI

Alberto Scandolara