Mercedes e Audi riavviano la produzione in Ungheria

Martedì è stato il giorno in cui tutte le grandi case automobilistiche ungheresi hanno annunciato la data del riavvio.

Mercedes riprenderà il 28 aprile

Lo stabilimento Mercedes a Kecskemét (88 km a sud est di Budapest) riprenderà gradualmente la produzione dal 28 aprile.

Durante il graduale rilancio della produzione, il lavoro inizialmente avrà luogo secondo un programma di lavoro a turni. Successivamente, la ripresa sarà modellata in modo flessibile, garantendo così la capacità di reagire rapidamente. L’impianto Kecskemét di Mercedes-Benz impiega attualmente oltre 4.400 persone.

La società ha sottolineato il suo impegno per la sicurezza dei dipendenti, affermando che avrebbe introdotto ulteriori rigide misure igieniche e di protezione, aggiunge in questo articolo portfolio.hu.

A bizalom és a biztonság a Mercedes-Benz számára is rendkívül fontos, de sajnos járműveink biztonsági rendszerei nem…

Posted by Mercedes-Benz Magyarország on Saturday, March 21, 2020

Nell’annuncio, la società ricorda che a causa della pandemia di coronavirus COVID-19, Daimler AG ha deciso a metà marzo 2020 di interrompere la produzione nella maggior parte dei suoi stabilimenti europei e di lavorare in alcune aree amministrative. Come parte di questo, dal 6 al 17 aprile sono stati introdotti in Germania in orari di lavoro ridotti (Kurzarbeit). A discrezione di Daimler AG la decisione di estendere l’applicazione dell’orario di lavoro ridotto -precedentemente introdotto fino al 30 aprile- presso i siti di produzione di automobili, veicoli commerciali e camion e in alcune aree amministrative. Poiché la situazione varia da paese a paese, anche la regolamentazione dei siti europei differisce da paese a paese.

Audi riprende parzialmente la produzione del motore

La casa automobilistica tedesca Audi ha parzialmente riavviato la produzione nella sua base di Győr (120 km a ovest di Budapest) ieri 14 Aprile, secondo quanto riferito dall’agenzia di stampa statale MTI.

I lavori sono ripresi nella fabbrica di motori, con un solo turno di 100 lavoratori nella catena di montaggio per motori a sei cilindri. La società vuole aumentare gradualmente la produzione e prevede di riavviare il lavoro in un’altra catena di montaggio alla fine della settimana. La produzione di veicoli rimane ancora sospesa per questa settimana, ma entro la seconda metà della settimana successiva la produzione potrebbe riprendere, inizialmente anche con un solo turno.

È stato anche detto che il primo giorno di ripresa della produzione, tutti i dipendenti riceveranno una formazione obbligatoria, dove riceveranno informazioni complete sulle precauzioni estese. Inoltre, i dipendenti riceveranno un opuscolo informativo preparato a tale scopo.

Dovrebbe anche essere realizzata l’idea del personale di produrre parti per maschere protettive usando una stampante 3D. In questo progetto, Audi Hungaria lavora a stretto contatto con gli altri siti produttivi del gruppo. I primi prototipi sono già stati prodotti e sono attualmente in fase di validazione centralizzata, riporta in questo articolo Portfolio.hu.

Inoltre, Audi Hungaria ha precedentemente supportato l’acquisto di due ventilatori a Győr e ha donato indumenti protettivi speciali per proteggere efficacemente gli operatori sanitari.

Mert hiszen Győr az otthonunk! Az AUDI HUNGARIA Zrt. kettő darab lélegeztetőgép vásárlását támogatja Győrben. A…

Posted by Audi Hungaria Győr on Friday, March 20, 2020

Audi Hungaria ha chiuso il suo stabilimento il 23 marzo. Anche la casa madre Volkswagen ha interrotto la produzione nella maggior parte delle sue basi, interessando gli stabilimenti Audi AG di Ingolstadt, Neckarsulm, Bruxelles e Messico, oltre a quello di Győr.

Fonti: BBJ.HU | PORTOFLIO.HU

Articoli recenti

Redazione

La Redazione di Econiomia.hu e si avvale delle competenze dei professionisti dello studio di consulenza ITL Group, che dal 1995 supporta le aziende italiane della loro crescita in Ungheria. Editor in chief: Irene Pepe Leggi di piú nel Chi siamo >http://www.itlgroup.eu/economiahu2020/chi-siamo/