L’azienda ungherese MOL raggiunge 185,9 miliardi HUF di utile netto nel secondo trimestre 2021

Mol Hungary – Mol Group

Il colosso ungherese del gas e del petrolio MOL ha registrato un utile netto consolidato del secondo trimestre di 185,9 miliardi di HUF come riportato sul sito web della Borsa di Budapest, migliorando da una perdita di 41,5 miliardi di HUF nel periodo di base, quando le restrizioni dovute alla pandemia e il calo dei prezzi del petrolio hanno influenzato l’andamento del mercato.

Il fatturato è aumentato del 77% a quasi 1,438 trilioni di HUF: l’allentamento delle restrizioni dovute al coronavirus ha sollevato il fatturato del downstream e dei servizi al consumatore e il fatturato dell’upstream è salito su prezzi del petrolio più alti. Le entrate nette dell’attività sono aumentate dell’85% a poco più di 1,256 miliardi HUF e il fatturato dei servizi ai consumatori è aumentato del 54% a 464 miliardi di HUF.

Il fatturato upstream è balzato del 110% a 154,4 miliardi HUFi. Il costo delle materie prime e dei materiali di consumo è aumentato dell’89% a circa HUF 1,061 miliardi. L’utile operativo ha raggiunto 148,7 miliardi di HUF, migliorando da una perdita di 8,1 miliardi di HUF nel periodo di base. L’utile per azione è arrivato a 265 HUF.

FONTE: BBJ
FONTE FOTO: BBJ

ARTICOLI RECENTI

Alberto Scandolara