Nuove regole fiscali in Ungheria a vantaggio di produttori agricoli e KIVA

Il parlamento ungherese ha recentemente accettato diverse modifiche al codice fiscale, che interessano le piccole imprese e i produttori agricoli familiari.

KIVA piú accessibile e ridotta all’11%

Uno dei cambiamenti più significativi riguarda l’aliquota dell’imposta sulle piccole imprese (KIVA), che sarà ridotta dal 12% all’11%. [24.hu]

Inoltre, il Ministero delle finanze sta preparando un’altra proposta che aumenterebbe notevolmente il numero di società che possono utilizzare questo metodo fiscale. Secondo il Segretario di Stato per la tassazione, Norbert Izer, le proposte includono l’aumento del limite di entrate da cui le aziende possono adottare questo metodo da HUF 1Bln a 3Bln (EUR 2.8Mln – EUR 8.3Mln) e l’aumento del limite, entro il quale le aziende possono rimanere questo sistema da 3Bln a 6Bln (EUR 8,3Mln – EUR 16,6Mln).

Secondo il Budapest Business Journal, le aziende che utilizzano questo sistema fiscale pagheranno anche un’aliquota forfettaria su una base imponibile delle spese per i salari più dividendi e trasferimenti in conto capitale. Le aziende KIVA saranno inoltre esentate dal pagamento dell’imposta sui salari, della tassa sulla formazione e dell’imposta sulle società.

Inoltre, la nuova legge fiscale fornirà un’esenzione fiscale per la produzione di una certa quantità di pálinka e aumenterà l’aliquota fiscale sulle sigarette dal 1° gennaio 2021 e di nuovo dal 1° aprile 2021, seguendo le normative dell’Unione Europea. [BBJ]

Il pacchetto fiscale è stato presentato da Mihály Varga. Immagine: MTI / Attila Kovács

Modifiche alle aziende agricole familiari

Inoltre, il Parlamento ha accettato anche modifiche alle unità agricole familiari. Dal 1 gennaio 2021 ci saranno tre categorie in questo settore:

  • produttore primario (őstermelő);
  • azienda agricola familiare di produttori primari (őstermelők családi gazdasága);
  • azienda agricola familiare (családi mezőgazdasági társaság).

I produttori primari non devono pagare le tasse fino a cinque volte il salario minimo annuo, attualmente a 9,7 milioni di HUF (27000 EUR), mentre non hanno nemmeno bisogno di preparare la loro dichiarazione dei redditi se il loro reddito annuale è inferiore alla metà del salario minimo annuo, attualmente a 966 000 HUF (2700 EUR).

La tassazione dell’azienda agricola familiare dei produttori primari può essere scelta se almeno due familiari lavorano come produttori. L’aliquota fiscale favorevole può essere utilizzata se il reddito non supera la moltiplicazione del numero di parenti per 10 volte il salario minimo annuo. Il limite superiore è 40 volte il minimo annuale, che attualmente è di 77 milioni di HUF (215 000 EUR).

La categoria delle aziende agricole a conduzione familiare è stata istituita per quelle aziende che hanno una significativa presenza nazionale e possibilmente internazionale. La nuova legge fiscale può concedere l’esenzione dall’imposta sul reddito delle persone fisiche ai membri dell’azienda agricola familiare fino a HUF 50Mln (140 000 EUR) per: i pagamenti per il diritto di utilizzare il terreno agricolo, il trasferimento del sussidio agricolo, il rimborso delle all’acquisto di terreni agricoli.

ITL Accounting - professionisti contabili in Ungheria> info@itlgroup.hu” class=”wp-image-6699″/><figcaption>ITL Accounting – professionisti contabili in Ungheria> info@itlgroup.hu</figcaption></figure>



<p><strong>ARTICOLI RECENTI</strong></p>


<ul class=
  • Inaugurato a Békéscsaba un centro di formazione per l’industria di stampa
  • Forte disparità nel tasso regionale di disoccupazione in Ungheria
  • Swiss Krono pianifica un’espansione di 17 bilioni di fiorini
  • Fine del programma di sostenibilità finanziato dall’UE a Szeged
  • Creaton inaugura un investimento di 1,2 miliardi di HUF
  • Mate Foldi

    Laureato in BSc Economics and Politics indirizzo International Study presso l'Università di Exeter. Interessato a perseguire una carriera in analisi e politiche estere, scrive per Econonomia.hu di economia e relazioni internazionali tra Ungheria e Cina.