Orbán annuncia taglio a imposta sulle società. Flat Tax del 9%

Durante il suo intervento presso il Regional Digital Summit, una due giorni in corso a Budapest, Viktor Orbán ha annunciato che dal 2017 la tassazione per le società sarà una “Flat Tax” a una sola cifra.

La tassa sul reddito delle imprese sarà pari al 9%, uguale per tutte le società rimuovendo dunque gli scaglioni basati sul reddito dell’impresa in vigore al momento. L’aliquota del 9% dell’imposta sul reddito delle società  sarà così applicata a tutte le imprese, sia alle grandi aziende che alle PMI. Attualmente l’imposta sul reddito delle società (TAO) si attesta al 10% fino ad un imponibile di 500 milioni di fiorini, mentre è del 19% per il reddito imponibile che eccede questa soglia. Il governo, ha riferito Orbán, ha preso questa decisione durante la seduta del 16 novembre sulla base della proposta del ministro dell’Economia Mihály Varga e dopo delle consultazioni con rappresentanti dei datori di lavoro. Il primo ministro ha specificato di aver chiesto a Varga di aumentare il più possibile il minimo garantito (lo stipendio di base sotto al quale non è consentito scendere). Il passaggio verso la tassa al 9% comporta un taglio molto consistente per le grandi aziende, che oggi pagano il 19% di TAO.
L’annuncio è stato inaspettato per quanto riguarda la location e la tempistica con cui è stato rilasciato, ma la mossa è in linea con quanto dichiarato fino ad ora per il 2017. Guardando indietro, poi, fa parte dei propositi che il governo Orbán si prefiggeva già nel 2010, all’inizio del mandato precedente a quello in corso, proposito che era stato poi rimandato nel 2011 e rispolverato più volte nel quinquennio di Orbán a capo del Paese. 
IL COMMENTO
“Una decisione epocale  che sembra segnare l’inizio di un ciclo di grandi riforme fiscali nel Paese. – Commenta Alessandro Farina, proprietario di ITL Group nonché imprenditore attivo in Ungheria da oltre vent’anni -. Dai contributi previdenziali all’IVA saranno numerosi i cambiamenti dei prossimi mesi che riguarderanno in modo diretto le imprese.”

Claudia Leporatti

Redazione Economia.hu

Redazione

La Redazione di Econiomia.hu e si avvale delle competenze dei professionisti dello studio di consulenza ITL Group, che dal 1995 supporta le aziende italiane della loro crescita in Ungheria. Editor in chief: Irene Pepe Leggi di piú nel Chi siamo >http://www.itlgroup.eu/economiahu2020/chi-siamo/