Óvártej (Valcolatte) investe oltre 1 miliardo di HUF a Mosonmagyaróvár

L’azienda casearia ungherese Óvártej, di proprietà dell’italiana Valcolatte dal 2013, investe 1,1 miliardi di fiorini per espandere la capacità della sua sede a Mosonmagyaróvár (160 km a nord-ovest di Budapest), ha detto venerdì il ministro degli Affari esteri e del commercio estero Péter Szijjártó.

Il ministero degli Affari esteri e del commercio estero ha concesso all’azienda una sovvenzione governativa di 294 milioni di HUF per l’investimento che preserverà 135 posti di lavoro. Óvártej sta costruendo un capannone di produzione di 1.200 mq, con attrezzature che aumenteranno la capacità del 20%.

Grazie agli investimenti precedenti, negli ultimi tre anni Óvártej ha raddoppiato il volume di latte che produce e ora riceve consegne da oltre 40 aziende lattiero-casearie. Circa il 95% del formaggio che produce viene esportato in altri paesi europei.

L’amministratore delegato di Óvártej, Carlo Volpe, ha affermato che l’attività principale dell’azienda è rifornire le società di catering, principalmente mozzarella, aggiungendo che gli ordini sono diminuiti a causa delle restrizioni pandemiche. Il nuovo investimento amplierà la gamma di prodotti di Óvártej.

Esportazioni in paesi extra-europei

Enzo Panizzi, proprietario del gruppo Valcolatte, ha affermato che l’investimento potrebbe aprire la strada a Óvártej per esportare i suoi prodotti in Medio Oriente, Asia o Nord America. Óvártej ha registrato entrate per 14,6 miliardi di HUF nel 2019. Le esportazioni hanno generato 13,9 miliardi di HUF del totale.

Nel 2013 l’azienda è entrata a far parte del Consorzio dei formaggi Valcolatte nella provincia italiana dell’Emilia-Romagna. Le loro linee di produzione della mozzarella sono state consegnate nel 2015. Il 95% delle esportazioni di Óvártej Zrt va in Europa, i suoi ricavi dalle esportazioni hanno raggiunto 13,9 miliardi di HUF nel 2019, 2,5 miliardi di HUF in più rispetto all’anno precedente. Il suo fatturato totale nel 2019 è stato di 14 miliardi di 572 milioni di HUF, 2,4 miliardi di HUF in più rispetto al 2018. L’utile al netto delle imposte è stato di 125,8 milioni di HUF, 425,5 milioni di HUF in meno rispetto al 2018.

Fonte: BBJ |origo.hu |

ARTICOLI RECENTI

Redazione

La Redazione di Econiomia.hu e si avvale delle competenze dei professionisti dello studio di consulenza ITL Group, che dal 1995 supporta le aziende italiane della loro crescita in Ungheria. Editor in chief: Irene Pepe Leggi di piú nel Chi siamo >http://www.itlgroup.eu/economiahu2020/chi-siamo/