Disoccupazione, salari e part-time in Ungheria

Abbiamo chiesto a Gráczer Judit, ITL HR Solutions Head of Department, di farci un breve panoramica della attuale situazione del mondo del lavoro a partire dagli ultimi dati pubblicati dall’ufficio nazionale di Statistica sulla disoccupazione, salari attuali e il part-time in Ungheria.


In Ungheria si registra un aumento della disoccupazione

Negli ultimi sei mesi la disoccupazione é aumentata. Il tasso di disoccupazione in Ungheria (età compresa tra i 15 i 74 anni) è salito al 4,7% a settembre 2020. Colpendo maggiormente alcuni settori, principalmente turismo, alberghiero e ristorazione. Anche nel settore retail si sentono gli effetti negativi della situazione epidemica, anche se numerosi si sono ripresi nel periodo estivo dopo la prima ondata di Covid19.

Tasso di disoccupazione della fascia di etá 16/64 anni in Ungheria. rosso: totale, rosa: uomini, verde: donne. Periodo analizzato da Gennaio 2019 a Settembre 2020. Il tasso di disoccupazione per i giovani di età compresa tra i 15 ei 74 anni è salito al 4,7% a settembre 2020; 
per gli uomini, era superiore di 1,3 punti percentuali sia di anno in anno che di mese in mese. Fonte KSH.hu
Tasso di disoccupazione della fascia di etá 16/64 anni in Ungheria. rosso: totale, rosa: uomini, verde: donne. Periodo analizzato da Gennaio 2019 a Settembre 2020. Fonte KSH.hu
Numero delle persone disoccupate su base mensile in Ungheria da Gennaio 2019 a Settembre 2020. Dopo un calo da giugno ad agosto, il numero di disoccupati è salito a 222mila nel settembre 2020. Fonte: KSH.hu
Numero delle persone disoccupate su base mensile in Ungheria da Gennaio 2019 a Settembre 2020. Fonte: KSH.hu

A settembre 2020, il numero di occupati destagionalizzato è diminuito di 32mila (0,7%) su base mensile e di 24mila (0,5%) rispetto all’anno precedente.

A settembre 2020 il numero di occupati destagionalizzato è diminuito di 24mila rispetto all'anno precedente. Numero di persone occupate su base mensile da Gennaio 2019 a Settembre 2020 in Ungheria. Fonte: KSH.hu
Numero di persone occupate su base mensile da Gennaio 2019 a Settembre 2020 in Ungheria. Fonte: KSH.hu
Tasso di occupazione mensile della fascia di etá 15-64 anni in Ungheria da Gennaio 2019 a Settembre 2020. Fonte: KSH.hu A settembre 2020, il tasso di occupazione del 70,3% dei giovani di età compresa tra 15 e 64 anni è aumentato di 0,4 punti percentuali su base annua ed è diminuito dello stesso importo rispetto ad agosto.
Tasso di occupazione mensile della fascia di etá 15-64 anni in Ungheria da Gennaio 2019 a Settembre 2020. Fonte: KSH.hu

Carenza di manodopera qualificata

Comprensibilmente, chi ha perso il loro lavoro nel settore hotel e turismo, non ha cercato né trovato spazio nelle aziende manufacturing, perció nonostante l’aumentato numero dei disoccupati, é rimasta la carenza della manodopera specializzata, e meno nel settore produttivo ed edilizio. Il vantaggio é rimasto dalla parte “dell’offerta” nel mercato del lavoro ed i datori di lavoro competono per la manodopera qualificata.

Qual é il salario medio attuale?

Nell’agosto 2020 il guadagno lordo medio era di 391.600 HUF, il 9,1% in più rispetto all’anno precedente. Nel periodo gennaio-agosto 2020 i guadagni lordi medi sono stati pari a 395.400 HUF, i guadagni netti medi senza benefici fiscali sono stati 262.900 HUF; entrambi crescono del 9,9% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

  • La retribuzione nominale lorda media dei dipendenti a tempo pieno – secondo la definizione dell’Ufficio centrale di statistica ungherese – presso le società che impiegano almeno 5 persone, presso le istituzioni di bilancio e le organizzazioni non profit significative in materia di occupazione, ammontava a 391.600 HUF HUF 402.400.
  • L’ utile netto medio è stato di 260.400 HUF esclusi i benefici fiscali e 269.000 HUF inclusi.
  • Entrambi retribuzione lorda media e media un utile netto escluse le agevolazioni fiscali sono cresciuti allo stesso modo, del 9,1%. L’utile netto medio comprensivo dei benefici fiscali è cresciuto in misura maggiore, del 9,3%, rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.
  • La retribuzione regolare lorda media ( guadagni lordi senza premi e bonus di un mese) è stata stimata in 375.200 HUF, il 9,7% in più rispetto all’anno precedente.
Guadagni mensili medi, gennaio-agosto 2020 Fonte: KSH

Sussidio statale per il Part-time per sostenere il datore di lavoro

Come si evince dal grafico sottostante, la percentuale di occupazione a tempo parziale rimane bassa; dopo un picco nell’aprile-giugno 2020, è sceso ulteriormente al 5,6% ed è stato solo di 0,3 punti percentuali superiore rispetto all’anno precedente.

Il picco probabilmente ha coinciso con l’emanazione della norma che regola il sussidio per impiegare il dipendente ad orario ridotto, anche in telelavoro, per ridurre il numero di licenziamenti. Per saperne di piú guarda il video dello studio legale LAJOS LAW FIRM sulla norma.

Sotto invece il video del webinar organizzato da Economia.hu e ITL HR Solutions sui decreti del governo ungherese per i datori di lavoro come risposta alla crisi del coronavirus.

Nel periodo luglio-settembre 2020, la quota di occupazione part-time è stata la più alta nella Grande Pianura Meridionale (7,1%) e, rispetto allo stesso periodo estivo del 2019, si è verificato anche il maggiore aumento (1,8 punti percentuali). Dati analizzati: etá compresa tra 15 e 74 anni.

quota di occupazione part time per regione UNGHERIA 2020 economiahu fonte KSH
Quota di occupazione part time per regione in Ungheria, 2020. Fonte KSH

Sono aumentate le persone alla ricerca di lavoro?

Secondo quanto riportato dall’ufficio centrale di Statistica nazionale, negli ultimi mesi più persone hanno iniziato a candidarsi attivamente per lavoro. Il numero di nuove persone in cerca di lavoro registrate è costantemente aumentato, per poi ristagnare negli ultimi due mesi e iniziare a diminuire leggermente.

Alla fine di giugno, oltre 450mila persone hanno dovuto affrontare un peggioramento delle condizioni di sussistenza a causa dell’influenza della pandemia sul mercato del lavoro. 

Alla fine di settembre, il numero è sceso al di sotto di 323 mila. Il numero di coloro che hanno un’assicurazione contro le interruzioni, tipicamente a causa di ferie non retribuite, è diminuito notevolmente da maggio e meno persone lavorano con orari di lavoro più brevi.

Dal dato sottostante vediamo che c’é un numero considerevole di persone (colore beige nel grafico) che ha visto ridurre il proprio monte ore di lavoro, maggiore rispetto al numero di persone che ha perso il lavoro.

In arancione il numero di imprenditori che ha sospeso la propria attivitá.

Fonte: KSH.HU | salari 2020 | ITL Group

ARTICOLI RECENTI

Irene Pepe

ITL Group | Marketing & Communications Manager Economia.hu | Editor-in-Chief