Piano d’azione economico in Ungheria. Riassunto dallo studio legale Lajos Law Firm

Riassunto del Piano d’azione per la tutela dell’Economia attuato dal Governo Ungherese nella situazione del coronavirus

Di seguito riassumiamo i provvedimenti presi dal governo ungherese il 6 e 7 aprile 2020, che saranno attuati dal programma denominato Piano d’azione per la tutela dell’economia.

Vorremmo sottolineare che le regole dettagliate del programma non sono ancora disponibili ad oggi ma saranno certamente pubblicate sotto forma di regolamenti nei prossimi giorni.

Conservazione dei posti di lavoro e supporto alle aziende

  • Al fine di proteggere i posti di lavoro, per la sospensione dei lavori lo stato si assumerà oltre il 70% dello stipendio per 3 mesi. A questo proposito, è stato chiarito nella giornata di oggi che non saranno prese in considerazione le ore di lavoro totali o per le quali il datore di lavoro è in grado di erogare ma esclusivamente le ore di lavoro che la società non può coprire con il portafoglio ordini. Pertanto, le aziende il cui portafoglio ordini è diminuito per un valore tra il 15% ed il 50%, riceveranno supporto statale.
  • Lo scopo della misura è garantire che i dipendenti non siano a casa senza lavoro, ma che svolgano attività utili all’azienda, come ad esempio attivitá di formazione, al fine che tale periodo non comporti una pausa per i dipendenti. Di conseguenza, i lavoratori non perdono il lavoro e i datori di lavoro non perdono la forza lavoro, che è una condizione fondamentale per il riavvio.
  • Coloro che lavorano nel settore della ricerca e dello sviluppo e gli ingegneri, riceveranno un sussidio salariale del 40% per 3 mesi.

Sul lato fiscale

  • Gli oneri amministrativi e fiscali verranno ridotti, e per facilitare la comunicazione tra i protagonisti dell’economica e il governo, è stato creato un portale di informazioni imprenditoriali sul sito vali.ifka.hu. dove le organizzazioni possono porre domande immediate a cui il governo risponderá rapidamente.
  • L’imposta sul contributo sociale sarà ridotta di 2 punti percentuali a partire dal primo luglio 2020.
  • Il termine per l’approvazione dei bilanci e la dichiarazione dei redditi è posticipato al 30 settembre 2020.
  • L’esenzione dalla garanzia sarà introdotta nel sistema elettronico di controllo del traffico stradale (ekáer).
  • I rimborsi dell’IVA saranno accelerati, riducendosi da 75 giorni a 30 giorni per i contribuenti normali e da 30 giorni a 20 giorni per i contribuenti affidabili.
  • I documenti di congedo per malattia potranno essere inviati anche in copia elettronica.

Per i lavoratori: sanitá pubblica e formazione

  • L’assicurazione sanitaria dei lavoratori non verrà sospesa durante le ferie non retribuite.
  • Per le aziende che mantengono i propri dipendenti, saranno pubblicate gare d’appalto per lo sviluppo della tecnologia, la protezione dell’ambiente e l’efficienza energetica con un budget totale di diverse centinaia di miliardi di HUF.
  • La forza lavoro libera, cioé chi ha perso il suo lavoro, può partecipare a ulteriori corsi di formazione e riqualificazione sotto forma di istruzione a distanza. Il 95 % delle tasse per i corsi di formazione sono a carico dello stato e le persone in cerca di lavoro hanno diritto a prestiti per studenti adulti senza interessi.

Sul turismo e i settori piú colpiti

  • Le costruzioni, i trasporti, la logistica, il turismo, le industrie creative, la salute e le industrie alimentari riceveranno sussidi per investimenti e sviluppo, riduzioni fiscali, prestiti favorevoli e programmi di capitale.
  • Il turismo, in cui i lavoratori rappresentano l’8% del PIL e il cui sostentamento è praticamente eliminato a causa della mancanza degli ospiti, riceveranno uno sostegno per 600 miliardi di HUF. Il governo vuole incoraggiare gli hotel e i ristoranti ad avviare attività di ristrutturazione e sviluppo, al fine di poter ricevere gli ospiti con un livello di servizi ancora più elevato quando avverrà la ripresa delle attività.
  • La tassa di soggiorno sarà sospesa fino al 31 dicembre 2020. Fino alla fine di giugno l’imposta sul contributo sociale dopo la carta SZÉP sarà ridotta al 4% e aumenterà anche l’importo corrispondente passando da 450.000 HUF a 800.000 HUF nel settore privato e da 200.000 HUF a 400.000 HUF nel settore pubblico.

Prestidi agevolati e liquiditá aziendale

  • Sono stati annunciati programmi di garanzia dei prestiti e di capitale a sostegno della liquidità aziendale per tutti i tipi di imprese, indipendentemente dalle loro dimensioni, al fine di aiutare i datori di lavoro.
  • Verrano attuati dei prestiti societari a basso interesse per un totale di 2.000 miliardi di HUF, con una garanzia statale di 500 miliardi di HUF.

Le disposizioni sopra citate saranno sicuramente ulteriormente modificate, pertanto cercheremo di tenervi aggiornati. Per qualsiasi domanda siamo a Vostra completa disposizione tramite il contact form del sito o all’indirizzo email l.lajos@llf.hu .

Lajos Law Firm | Budapest, 07.04.2020.

ARTICOLI RECENTI

Levente Lajos