Placido Domingo in concerto gratuito a Budapest

Grande successo per il concerto gratuito di Placido Domingo della sera del 10 agosto a Budapest, nonostante il cambio di location dell’ultimo momento dovuto al maltempo. L’attesa esibizione della star mondiale non si è infatti tenuta di fronte alla Basilica di Santo Stefano, ma all’interno della Sport Arena Papp László, nel XIV distretto. L’affluenza ha superato le 10mila persone. L’evento, a ingresso libero, é stato sovvenzionato dallo stato ungherese con 317 milioni di fiorini (circa 1 milione di euro).

Il concerto ha vistol’esibizione anche del cantante d’opera e lirico Eugene Kohn, di Angel Blue, Micaëla Oeste, Pasztircsák Polina e Váradi Gyula, insieme alla Hungarian State Opera Orchestra. 

Questo il programma, salvo modifiche:

Berlioz – La damnation de Faust – Rákóczi March

Giordano: André Chénier – Nemico della patria

Gounod: Romeo et Juliette – Je veux vivre

Verdi: La traviata – Di Provenza il mar, il suol 

Verdi: La traviata – Follie, follie….Sempre libera

Verdi: La traviata – Pura siccome un angelo

Verdi: Ernani – Surta è la notte…Ernani, involami

Verdi: Il trovatore – Udiste…Mira, di acerbe lagrime

intermission

Massenet: Thaïs – Meditation

Rodgers: South Pacific – Some Enchanted Evening 

Loewe: My Fair Lady – I Could Have Danced All Night 

Bernstein: West Side Story – Tonight 

Kálmán: Csardasfürstin – Heia in den Bergen

Lehár: The Merry Widow – Lippen schweigen

Erkel: Hunyadi László – Overture

Torroba: Luisa Fernanda – En mi tierra Extremeña

Vives: La generala – La canción del arlequin 

Sorozabal: Tabernera del puerto – No puede ser!

 

Claudia Leporatti

 

Redazione Economia.hu 

 

http://www.portfolio.hu/en/economy/should_we_be_happy_about_labour_shortage_in_hungary.31676.html

Redazione

La Redazione di Econiomia.hu e si avvale delle competenze dei professionisti dello studio di consulenza ITL Group, che dal 1995 supporta le aziende italiane della loro crescita in Ungheria. Editor in chief: Irene Pepe Leggi di piú nel Chi siamo >http://www.itlgroup.eu/economiahu2020/chi-siamo/