Porsche mantiene la posizione di leadership tra i concessionari in Ungheria

Porsche Hungaria è ancora il rivenditore con il più alto numero di vendite, con un fatturato netto di 361 miliardi HUF l’anno scorso, un calo significativo rispetto ai 403 miliardi HUF nel 2019.

Tuttavia, nonostante il rallentamento delle vendite, l’utile è passato da 2,35 miliardi HUF nel 2019 a 4,72 miliardi HUF.

Come riportato da világgazdaság, il risultato dell’azienda è stato anche influenzato dal fatto che nella seconda metà dello scorso anno ha lanciato un investimento di 1 miliardo HUF nel suo sito di auto usate, che è stato ceduto lo scorso 10 giugno di quest’anno.

Lo sviluppo è avvenuto su 1,1 ettari, con la realizzazione di una concessionaria di 373 metri quadrati che può ospitare fino a duecento auto alla volta. Secondo i piani dell’azienda, il Das WeltAuto Centrum di Budaörs può vendere 700 auto all’anno.

Anche le concessionarie ungheresi hanno operato con molte difficoltà a causa dell’epidemia, Toyota Central Europe Kft. ha chiuso l’esercizio 2019 con un fatturato di 216 miliardi HUF alla fine di marzo 2020 e ha dovuto registrare una perdita di 910 milioni di HUF dopo un utile di 250 milioni di HUF nel 2018.

Il fatturato di Opel South-east Europe Autóforgalmazó Kft. ha subito il calo maggiore, dopo i 203 miliardi di HUF nel 2019, non ha nemmeno raggiunto gli 86 miliardi di HUF l’anno scorso. Ciò nonostante, dei cinque principali concessionari di automobili intervistati, Opel ha ottenuto il maggior profitto con 5,27 miliardi di HUF.

La perdita di FCA Central and Eastern Europe Kft. è stata la più grande: è stata di 2,54 miliardi di HUF dopo meno 40 milioni nel 2019. Tuttavia, in termini di fatturato, il calo è molto più contenuto: nel 2019 le vendite nette dell’azienda sono state di 108 miliardi di HUF e nel 2020 di 107 miliardi di HUF.

L’anno scorso,  Pappas Auto Magyarország Kft. è stata in grado di aumentare il proprio fatturato nel 2019 di 7 miliardi di HUF: da 104 miliardi a 111. Anche l’utile dell’azienda è raddoppiato, quasi raddoppiando lo scorso anno a 980 milioni di HUF dopo il 2019 dopo 530 milioni.

Il commercio di auto in Ungheria nel suo complesso è diminuito del 18,5% lo scorso anno rispetto al 2019.

Sebbene il sostegno alle famiglie numerose e l’acquisto di un’auto elettrica abbiano aiutato il mercato, quest’ultimo lo ha poi respinto, poiché molti hanno legato l’acquisto dell’auto elettrica all’attesa di un altro bando, e il bando è stato pubblicato solo quest’anno.

Fonte: vg.hu | Foto: autopro.hu

ARTICOLI RECENTI

Gianluca Bruno