Produzione industriale a luglio. Automotive registra un calo del 13,2%

⬇️ La produzione del settore automobilistico ungherese, motore della crescita industriale in circostanze normali, è diminuita del 13,2% su base annua a luglio, superando il calo del 12,9% a giugno, secondo un comunicato dettagliato dei dati dell’Ufficio centrale di statistica (KSH).

Il settore automobilistico ha rappresentato il 29% della produzione del settore manifatturiero a luglio. La produzione del settore era scesa di oltre il 50% ad aprile e maggio, quando molti impianti hanno chiuso per contenere la diffusione del coronavirus, ma hanno mostrato segni di ripresa a giugno con il rallentamento del tasso di declino.

⬇️ Il volume della produzione di autoveicoli è diminuito del 16,9%, la produzione di parti e accessori per autoveicoli è diminuita del 10,8%.

⬇️ La produzione principale del settore industriale è diminuita dell’8,1% su base annua a luglio 2020, dopo un calo del 7,8% a giugno, del 30,9% a maggio e del 36,9% ad aprile, quando il paese era bloccato. Al netto degli effetti della giornata lavorativa, la produzione industriale è scesa del 7,7% a luglio. Gli effetti dei processi economici alterati causati dall’epidemia di coronavirus erano ancora percepibili in questo periodo.

Il volume della produzione industriale a luglio 2020 è diminuito dell'8,1% rispetto al luglio 2019.
Il volume della produzione industriale a luglio 2020 è diminuito dell’8,1% rispetto al luglio 2019.

Produzione industriale in Ungheria | Ultimi dati: Luglio 2020

Cambiamenti della produzione industriale ungherese rispetto al mese precedente. Fonte: KSH, 11 settembre 2020
Cambiamenti della produzione industriale ungherese rispetto al mese precedente. Fonte: KSH

⬆️ La produzione industriale a luglio – secondo indici destagionalizzati e aggiustati per i giorni lavorativi – è stata del 7,2% superiore al livello del mese precedente ed è cresciuta del 46% rispetto ad aprile.

⬇️ Il volume delle esportazioni industriali è diminuito del 6,9% su base annua. Le esportazioni di attrezzature di trasporto, che rappresentano un peso del 35% all’interno delle vendite all’esportazione nel settore manifatturiero, sono diminuite dell’11,7%, mentre le esportazioni nella produzione di prodotti informatici, elettronici e ottici che rappresentano un peso del 15% sono aumentate del 5,5%.

⬇️Le vendite sul mercato interno industriale sono diminuite dell’8,3%, al suo interno le vendite nel settore manifatturiero sono state inferiori dell’11,4% rispetto allo stesso mese dell’anno precedente.

⬇️ All’interno dell’industria, la produzione è diminuita dell’8,0% nel peso decisivo (96%) che rappresenta la produzione, ed è diminuita del 31% nel peso piccolo che rappresenta l’ estrazione e l’estrazione. La produzione dell’industria energetica (fornitura di elettricità, gas, vapore e aria condizionata) è diminuita del 4,1%.

Cambiamenti nella produzione e nelle vendite della produzione. Fonte: KSH, 11.09.2020
Cambiamenti nella produzione e nelle vendite della produzione. Fonte: KSH, 11.09.2020

Cambiamenti nella produzione e nelle vendite per principali sottosezioni, luglio 2020

⬇️ Il volume di produzione è diminuito nella maggior parte delle sottosezioni di produzione. La produzione di attrezzature di trasporto che rappresentano circa il 29% della produzione manifatturiera (con il peso maggiore) è diminuita del 13,2% su base annua.

⬆️ La produzione del segmento computer, elettronica e apparecchiature ottiche, che rappresenta il 12% della produzione del settore manifatturiero, è aumentata del 2,3% a luglio. Tra i due gruppi più grandi, quello più significativo, la produzione di componenti e schede elettroniche è aumentata del 52%, mentre per il peso minore, la produzione di elettronica di consumo è aumentata del 14,1%. Allo stesso tempo, la produzione di apparecchiature di comunicazione è diminuita del 68%.

⬇️ La produzione delle aziende alimentari, delle bevande e del tabacco, che rappresentavano oltre il 12% della produzione, è scesa dello 0,3%, dopo essere aumentata nel mese precedente, a seguito di un aumento delle vendite all’esportazione e di una diminuzione delle vendite interne. La lavorazione e conservazione della carne e la produzione di prodotti a base di carne che rappresentano il peso maggiore (23%) sono diminuite dell’8,7%, mentre la produzione di bevande, il secondo gruppo più significativo, è diminuita del 7,7%. Cresce maggiormente la produzione dei gruppi di peso minore: la lavorazione e la conservazione di pesce, crostacei e molluschi è aumentata dell’82%, la lavorazione dei prodotti del tabacco è aumentata del 37%. Anche la produzione di oli e grassi vegetali e animali è aumentata in modo significativo: del 26%.

⬆️ La produzione di apparecchiature elettriche di peso inferiore è cresciuta dell’1,6%, principalmente a seguito di un’espansione nella produzione di batterie e accumulatori collegata alla produzione di mezzi di trasporto.

⬆️ È stato misurato un aumento nella produzione di prodotti chimici e prodotti chimici dopo un declino durato diciannove mesi. La produzione di luglio è aumentata del 6,7%, principalmente a causa della produzione di materie plastiche in forme primarie.

⬇️ Sul peso medio che rappresenta le sottosezioni, la fabbricazione di prodotti in gomma e plastica e altri prodotti minerali non metallici è diminuita del 10,6%, la produzione di metalli di base e prodotti in metallo fabbricato è diminuita (al livello più alto tra le sottosezioni) del 23% anno dopo anno.

Cambiamenti nella produzione nelle principali sottosezioni della produzione, luglio 2020 Fonte: KSH, 11 settembre 2020

⬆️ Di tutte le regioni la produzione industriale è cresciuta di anno in anno solo nella Grande Pianura settentrionale (del 5,2%). ⬇️ Il calo maggiore (12,9%) è stato registrato nella Transdanubia occidentale, nelle altre regioni si sono registrate riduzioni di volume comprese tra il 2,0% e l’11,9%.

⬇️ Il volume totale dei nuovi ordini nelle divisioni manifatturiere osservate è diminuito del 5,9% rispetto a luglio 2019. I nuovi ordini interni sono diminuiti del 4,7%, i nuovi ordini di esportazione sono diminuiti del 6,1%. Lo stock totale degli ordini a fine luglio era superiore allo 0,8% del livello dell’anno precedente.

Nel periodo gennaio-luglio 2020, rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente:

  • ⬇️La produzione industriale è diminuita del 12,1%. Il volume delle vendite all’esportazione che rappresentano il 63% di tutte le vendite è diminuito del 12,6%, mentre le vendite interne che rappresentano il 37% di tutte le vendite sono diminuite del 7,8%.
  • ⬆️ La produzione industriale è aumentata solo nella Grande Pianura settentrionale (dell’1,5%). Nelle altre regioni si sono registrate riduzioni di volume comprese tra il 3,8% e il 20,2%, la maggiore nella Transdanubia occidentale.

Fonte: www.ksh.hu | BBJ.HU

ARTICOLI RECENTI

Redazione

La Redazione di Econiomia.hu e si avvale delle competenze dei professionisti dello studio di consulenza ITL Group, che dal 1995 supporta le aziende italiane della loro crescita in Ungheria. Editor in chief: Irene Pepe Leggi di piú nel Chi siamo >http://www.itlgroup.eu/economiahu2020/chi-siamo/