Programma di sussidi salariali per la creazione di posti di lavoro da 80 miliardi di fiorini

Verrà lanciato un programma di sussidi salariali che crea lavoro con un budget di ottanta miliardi di fiorini, che aiuterà 70.000 persone a trovare un lavoro, ha annunciato in una conferenza stampa online lunedì Sándor Bodó, Segretario di Stato per la politica del lavoro presso il Ministero dell’innovazione e della tecnologia (MIT).

Ha affermato che, oltre alla sovvenzione salariale di 6 mesi, sono previsti 3 mesi di ulteriore assunzione da parte delle aziende, in modo che ai dipendenti che partecipano al programma sarà garantito un impiego per 9 mesi.

Durante i 6 mesi supportati, un massimo di 200.000 HUF al mese sarà rimborsato al datore di lavoro, quindi il programma aiuterà tutte le persone in cerca di lavoro a trovare un lavoro e mantenere il proprio lavoro con un sussidio mensile di stipendio netto di 112.000 HUF, ha sottolineato Sándor Bodó.

László György, segretario di Stato del MIT per la strategia e la regolamentazione economiche, ha sottolineato nella conferenza stampa che il programma di creazione di posti di lavoro avviato nell’ambito del piano d’azione per la protezione economica offre una buona opportunità in quei settori che sono stati colpiti negativamente dalle misure di emergenza e costretti a licenziare i lavoratori.

Sándor Bodó, spiegando i dettagli, ha affermato che attualmente ci sono circa 160.000 persone in cerca di lavoro che ricevono un’indennità per una persona in cerca di lavoro o un sostituto del lavoro. Sono per lo più considerati come un gruppo target, vogliono riportarli al mercato del lavoro, perché hanno una conoscenza attiva, quindi sono adatti per essere in grado di trovare rapidamente un lavoro.

Insieme alla durata del reimpiego, l’assegno personale può raggiungere un importo netto di 1 milione di HUF in 9 mesi.

Come si presentano le domande?

Le domande possono essere presentate dai datori di lavoro dal lunedì ai dipartimenti per l’impiego del distretto territorialmente competente o, a Budapest, agli uffici distrettuali. Ancora una volta, sono stati fatti sforzi per presentare le richieste nel modo più semplice possibile, con la minima quantità di amministrazione, ha affermato il Segretario di Stato per la politica occupazionale. Ha aggiunto che i dettagli sono disponibili sul sito web munka.hu e nella sezione sulla sovvenzione al lavoro con orario ridotto.

Se non è richiesta alcuna rettifica, le agenzie elaboreranno le domande entro 8 giorni in modo che gli interessati possano accedere alla sovvenzione il prima possibile.

L’obiettivo del governo è ancora quello di salvare il maggior numero possibile di posti di lavoro e di creare il maggior numero possibile di posti di lavoro, almeno quanto la situazione causata dall’epidemia di coronavirus ha eliminato – ha sottolineato Sándor Bodó.

Presentando i risultati del piano d’azione per la protezione economica, László György ha sottolineato che dalla dichiarazione di emergenza, oltre 936 mila persone in età lavorativa sono state aiutate a rientrare nel mercato del lavoro o a mantenere il lavoro il più presto possibile.

Ciò include, ad esempio, le persone in cerca di lavoro registrate, coloro che fanno domanda per il prestito studentesco Plus e quelli che partecipano ai programmi di mantenimento del lavoro, ha affermato.

In quanti hanno usufruito ad oggi del sussidio?

Le imprese hanno chiesto un sussidio per la protezione del lavoro per quasi 90.000 dipendenti, e quasi 10.000 impiegati hanno chiesto un sussidio per chi lavora nella ricerca e sviluppo. 

Le imprese che necessitano di sostegno alla competitività impiegano oltre 77.000 lavoratori e il regime di appalto ad alta tecnologia e verde annunciato alle PMI la scorsa settimana contribuirà a mantenere circa 60.000 lavoratori occupati, con circa 40.000 che fanno domanda per il programma di formazione per adulti in una settimana.

Varie riduzioni fiscali e dei contributi aiutano 210.000 dipendenti. 85.000 persone prendono parte a pubblici impieghi, il budget è di 100.000, ma può essere ampliato, se necessario, come indicato dal Ministro per l’Innovazione e la Tecnologia per la strategia economica e il regolamento.

Ad oggi, 6.800 imprese hanno ricevuto sussidi salariali per la protezione del lavoro (Kurzarbeit) e un totale di 90.000 lavoratori stanno partecipando al programma, secondo una consultazione online tra il settore delle imprese e il governo lunedì mattina. Fonte: Portfolio.hu

Ciò dimostra, secondo Portfolio.hu che vi è una crescente domanda da parte del settore aziendale e la valutazione è rapida. La maggior parte delle micro, piccole e medie imprese partecipa al programma, ma le grandi aziende chiedono anche sussidi salariali in modo da non dover licenziare i lavoratori. Gli esperti affermano che il numero di aziende e dipendenti che partecipano al programma potrebbe aumentare ulteriormente nelle prossime settimane.

Disoccupazione in Ungheria

Il governo sta cercando di supportare le aziende con molti altri mezzi, ma la disoccupazione è ancora in aumento. L’epidemia di coronavirus causata da shock di domanda e offerta negli ultimi due mesi ha perso una moltitudine di posti di lavoro – scrive nel suo studio István János Köllő e Konya. I ricercatori dell’Accademia delle scienze ungherese sottolineano che non si conosce l’esatta estensione, perché anche i dati sulla disoccupazione registrata vengono pubblicati solo con un ritardo significativo.

Articoli recenti

Fonte: Kormany.hu (MTI) | Portfolio.hu


Redazione

La Redazione di Econiomia.hu e si avvale delle competenze dei professionisti dello studio di consulenza ITL Group, che dal 1995 supporta le aziende italiane della loro crescita in Ungheria. Editor in chief: Irene Pepe Leggi di piú nel Chi siamo >http://www.itlgroup.eu/economiahu2020/chi-siamo/