Le relazioni tra Austria e Ungheria. Intervista all’ambasciatore Grubmayr | 1 parte

Austria e Ungheria hanno tradizionalmente avuto uno stretto rapporto economico e culturale nel corso dei secoli, con un impatto significativo sulla vita delle persone. In questi tempi di incertezza, Economia.hu ha cercato di comprendere meglio le relazioni bilaterali tra i due paesi, l’impatto della pandemia Covid-19 nelle relazioni dei due paesi e i risultati significativi nel corso degli anni.

Il dottor Alexander Grubmayr, l’ambasciatore austriaco in Ungheria, ha gentilmente accettato di concederci un’intervista su questo argomento. Siamo lieti di pubblicare la prima parte dell’intervista in due parti, in cui il Dr. Grubmayr parla degli stretti legami diplomatici ed economici tra i due paesi. Vorremmo ringraziare il Dr. Grubmayr per il tempo dedicatoci.

Potrebbe riassumere brevemente il ruolo dell’Austria nella regione e le sue relazioni con l’Ungheria?

Ambasciata di Austria a Budapest Benczúr utca 16, 1068 Budapest, Tel: (+36/1) 479 70 10, Fax: (+36/1) 352 87 95
Ambasciata di Austria a Budapest Benczúr utca 16, 1068 Budapest, Tel: (+36/1) 479 70 10

Nel 2020 l’Austria ha celebrato il 100° anniversario della Costituzione federale austriaca. La nostra costituzione è il fondamento della nostra democrazia e della Repubblica d’Austria. Si è rivelata garanzia di convivenza politica e stabilità dei rami del potere, guida durante la Seconda Repubblica e in situazioni inedite come l’attuale crisi del Coronavirus. Ma il 2020 è anche il 25° anniversario dell’adesione dell’Austria all’Unione Europea, che ha portato significativi cambiamenti positivi nel Paese. L’euro e le quattro libertà fondamentali del mercato interno dell’UE sono oggi una realtà quotidiana. L’Austria sarà sempre attivamente coinvolta nella risoluzione delle questioni internazionali e nello sviluppo del progetto di unificazione europea.

In quanto paesi vicini, l’Austria e l’Ungheria sono storicamente, culturalmente ed economicamente strettamente legate e le relazioni dell’Ungheria con l’Austria sono state intense.

Potrebbe dirci di piú sugli impegni diplomatici tra i due paesi e gli obiettivi di politica estera comune?

Negli ultimi anni c’è stato un intenso scambio di visite bilaterali, come ad esempio la visita ufficiale del presidente János Áder a Vienna il 30 ottobre 2020. Il 14 luglio il ministro federale Alexander Schallenberg ha partecipato ai cosiddetti “cinque centrali” riunione dei ministri degli esteri austriaco, ungherese, slovacco, sloveno e ceco a Budapest. 

Il 25 settembre il Ministro federale Karoline Edtstadler ha incontrato Péter Szijjártó, Ministro degli Affari Esteri e del Commercio e Judit Varga, Ministro della Giustizia. Nel quadro della cooperazione parlamentare, László Kövér, presidente del parlamento ungherese, ha incontrato Wolfgang Sobotka, presidente del Consiglio nazionale austriaco, il 2-3 settembre.

Un tema molto importante della cooperazione in politica estera tra Austria e Ungheria è l’allargamento dell’UE, entrambi i paesi concordano sulla necessità di dare ai paesi del nostro vicinato la prospettiva di entrare a far parte dell’UE.

Per quanto riguarda le relazioni bilaterali, quali sono i principali settori di cooperazione tra i due paesi?

Per quanto riguarda le relazioni bilaterali, le relazioni economiche e il turismo svolgono un ruolo importante. L’Ungheria è il più importante partner di esportazione dell’Austria nell’Europa centrale e orientale.

L’Austria è il secondo partner commerciale dell’Ungheria in termini di volume degli scambi e il terzo più grande investitore in Ungheria.

Circa 1.200 aziende austriache impiegano circa 60.000 lavoratori e circa 45.000 lavoratori si recano ogni giorno in Austria.

Entrambi i paesi collaborano anche nel campo dell’high-tech.

La pista di prova per auto a guida autonoma “Zalazone” a Zalaegerszeg.

Mi riferisco qui alle attività dell’azienda austriaca AVL, in generale alle attività di ricerca e sviluppo ed in particolare alla pista di prova per auto a guida autonoma “Zalazone” a Zalaegerszeg.

Mate Kristof Foldi

ARTICOLI RECENTI


Mate Foldi

Laureato in BSc Economics and Politics indirizzo International Study presso l'Università di Exeter. Interessato a perseguire una carriera in analisi e politiche estere, scrive per Econonomia.hu di economia e relazioni internazionali tra Ungheria e Cina.