Settimana di rialzo tra i tassi della MNB e la reporting season

L’inizio della settimana è stato contrassegnato dalle parole del vice governatore della Banca Centrale Ungherese, Barnabas Virag. Secondo quanto da lui affermato, con la completa riapertura economica, da giugno la Magyar Nemzeti Bank potrebbe aumentare il tasso di riferimento in un ottica di controllo proattivo dell’inflazione, che ad aprile ha toccata il 5.1% battendo le stime. L’eventuale aumento verrà deciso dopo aver valutato i dati che verranno pubblicati il mese prossimo.

Dopo queste parole il Fiorino si è apprezzato raggiungendo I livelli dello scorso Agosto e il BUX ha chiuso la giornata in guadagno di quasi un punto percentuale spinto dal rally di OTP Bank he alla chiusura delle contrattazioni segna un rialzo del 3.05%.

Martedì mattina è stato pubblicato il dato relative al GDP ungherese che ha sorpreso al rialzo battendo il consenso e prolungando i guadagni del fiorino del giorno precedente. Con queste premesse era lecito aspettarsi una giornata forte della Borsa di Budapest ma dopo una seduta altalenante e poco mossa il BUX ha chiuso praticamente flat a +0.06%. Tutti i principali titoli dell’indice sono risultati poco mossi e hanno chiuso le contrattazioni vicino alla parità.

Inversione di marcia nella giornata di mercoledì, quando il principale indice della Borsa di Budapest ha chiuso in ritracciamento del 1.66%. Dopo i primi giorni della settimana in positivo, i prezzi azionari hanno corretto al ribasso e tra i titoli maggiormente rappresentati nell’indice la farmaceutica Richter (-2.62%), OTP Bank (-1.73%) e MOL (-1.23%) hanno fatto segnare le performance peggiori mentre Magyar Telekom ha chiuso in positive guadagnando lo 0.61%.

Giovedì si è assistito ad un ritorno degli investitori al mood di inizio settimana. Dopo un inizio positive delle contrattazioni, in tarda mattinata è stata pubblicata la decisione dell aMNB di mantenere invariato allo 0.75% il tasso sui depositi ad una settimana. Il BUX chiude la giornata salendo del 2.51%, rialzo giornaliero più alto da febbraio, sostenuto in particolare da OTP Bank che finisce la seduta guadagnando il 4.6%. Tra i principali titoli, l’unico negative è Magyar Telecom che perde 1.93% nel primo giorno di contrattazioni con lo stacco del dividendo. Da segnalare la performance di Masterplast che chiude in rialzo del 2.57% dopo la pubblicazione del report sugli utili del Q1 2021 che ha mostrato un aumento dei ricavi del 53% e un EBITDA quasi quadruplicato.

Venerdì il BUX chiude la seduta in leggero rialzo, +0.29%, consolidando la performance settimanale di +2.13% attestandosi a 46.396,87 HUF, livelli che non raggiungeva da febbraio 2020. Buona performance di Gedeon Richter la quale ha annunciato che il farmaco RYEQO ha ricevuto parere positive dal Committee for Medical Products for Human Use della European Medicines Agency circa la sua approvazione e chiude la giornata a +0.97%.

ARTICOLI RECENTI

Federico Fanin

Federico Fanin, dopo aver completato gli studi in Economia e Finanza presso l'Università di Genova e diverse esperienze internazionali, arriva a Milano dove inizia il suo percorso professionale nel mondo dell'asset management. Attualmente lavora come portfolio manager con un focus particolare sui mercati azionari internazionali e sui mercati emergenti sia azionari che obbligazionari. Nel suo lavoro ha modo di seguire da vicino le dinamiche macroeconomiche e quelle dei mercati finanziari.