Risoluzione di Orbán su immigrazione

Il Governo ungherese ha diramato alla stampa internazionale la risoluzione odierna, firmata da Viktor Orbán, in materia di immigrazione, facendo seguito alla temporanea sospensione unilaterale di Dublino III.

 

Ieri il portavoce del primo ministro ha dichiarato “Siamo al completo” (“We are full”), commentando il blocco del recepimento di richieste d’asilo tramite Dublino III. Di seguito riproduciamo integralmente la risoluzione appena promulgata, tradotta in italiano.

Risoluzione n.1413/2015 (VI.24.) del Governo sulle questioni europee emerse in relazione alla gestione della pressione straordinaria del flusso di immigrazione.

1) Il governo ungherese apprende con rammarico che la Repubblica d’Austria e altri Stati membri dell’UE intendono rispedire in Ungheria un numero significativo di immigrati clandestini.

2) Il governo ha concluso di non essere d’accordo con le richieste dell’Austria e di altri Paesi membri UE.

3) Il Governo ha dunque stabilito che:

    a) è determinato a rispettare pienamente le norme dell’UE anche in futuro, come ha fatto finora;

    b) allo stesso tempo il gran numero di immigrati clandestini che arrivano al confine meridionale dell’Ungheria causano numerosi problemi tecnici nella conduzione delle procedure di asilo pertinenti, la risoluzione delle quali è attualmente in corso;

    c) un grave problema per l’Ungheria è inoltre il fatto che gli immigrati clandestini che possono essere entrati in UE solo dalla Grecia, vengano reindirizzati in Ungheria. L’Ungheria sta avviando consultazioni su questo con le istituzioni dell’UE.

4) Il Governo con la presente chiede dunque:

    a) che il Ministro della Giustizia avvii le consultazioni con il primo vice presidente della Commissione Europea riguardo ai problemi concernenti l’applicazione del regolamento UE n 604/2013/UE del Parlamento Europeo e del Consiglio (cosiddetto Dublino III)

    Membro del Governo Responsabile: Ministro della Giustizia

    Scadenza: immediata

    b) il Ministro degli Affari Esteri e del Commercio avvii le consultazioni con l’alto rappresentante dell’Unione Europea per gli Affari Esteri e la Politica di Sicurezza, nell’interesse della risoluzione dei problemi nei Balcani occidentali.

    Responsabile membro del Governo: Ministro degli Affari Esteri e del Commercio

    Scadenza: Immediato

Traduzione a cura di Claudia Leporatti

Redazione Economia.hu

Redazione

La Redazione di Econiomia.hu e si avvale delle competenze dei professionisti dello studio di consulenza ITL Group, che dal 1995 supporta le aziende italiane della loro crescita in Ungheria. Editor in chief: Irene Pepe Leggi di piú nel Chi siamo >http://www.itlgroup.eu/economiahu2020/chi-siamo/