Ristoranti e bar italiani a Budapest

di Claudia Leporatti – Per gli attacchi di nostalgia (ma anche di…fame!) o per gli ungheresi appassionati di enogastronomia italiana, Budapest è ben equipaggiata di locali dedicati allo stivale, alcuni di fama ultra decennale, altri aperti di recente. In particolare gli ultimi due anni sono stati un fiorire di nuove attività di ristorazione aperte da imprenditori di “casa nostra”. Ne suggeriamo alcuni, senza pretesa di completezza.

IL ROSSO VA SU TUTTO
Pomo D’Oro: il nome fa pensare al rosso, ma questo ristorante è un vero e proprio sempreverde. L’apprezzatissima cucina della nota trattoria vicina alla Basilica, insieme al carisma e alla simpatia del proprietario Gianni Annoni – “chef-star” della tv ungherese – ha fatto da traino verso un’espansione che ha creato una costellazione di locali, a partire dalla Gastronomia Pomo D’Oro, dalla vicina gelateria artigianale di qualità – una delle migliori di tutta Budapest – alla blasonata Casa Pomo D’Oro, sede per eventi e scuola di cucina, fino all’enoteca D.O.C Vinobar. (sito)

PER UNA CENA ELEGANTE
Fausto’s Osteria: di fascia alta, Fausto’s offre un ambiente moderno ed accogliente, una selezione ricercata di ottimi piatti di eccellente qualità. Fausto viene da Friuli ma è ormai praticamente naturalizzato ungherese e ha alle spalle una lunga esperienza. Tra i suoi segreti ci sono ingredienti sempre freschissimi e scelti con cura, insieme al menù “ristretto”. Pochi piatti, ma eccezionali. (sito)

4 AMICI AL BAR
Bar GianMario: lo chiedono tutti. Dove posso trovare un semplice bar a Budapest? Presto o tardi ne sentirete la mancanza: è nel nostro DNA. Gianmario esiste per voi. Potete anche riunirvi per una pizza e la partita con gli amici, oppure farne la vostra sosta abituale per la colazione. (pagina Facebook

PER I MANGIASPAGHETTI
2 Spaghi:
il piccolo locale incastonato nel viavai del cortile della movida (il Gozdu Udvar) ha conquistato italiani e ungheresi con l’autentica semplicità della sua pasta fatta in casa dal servizio espresso. In pochi minuti avrete il formato che preferite con il condimento desiderato (tra quelli del giorno), da consumare nella veranda o da portare via. Aperto da 3 ragazzi del Nord Italia, si concentra su un unico prodotto per garantire il massimo della qualità. Aperto dalle 11 alle 22. (Pagina Facebook)

PER UNA PASSEGGIATA SAPORITA
Pizzica:
a pochi passi dall’Opera si trova questa piccola pizzeria pugliese aperta da due fratelli che propongono pizza al taglio lievitata oltre 70 ore. Design industriale studiato nei dettagli, gusti sempre nuovi insieme ai grandi classici, servizio amichevole e orario a prova di nottambulo. Il resto lo capirete solo provando la prima autentica pizza al taglio quadrata di Budapest. Un successo ben meritato. (pagina Facebook)

ROMANTICO
Tra le presenze italiane “storiche” a Budapest c’è quella dello chef Graziano Cattaneo del ristorante Krízia. Centrale ma non in vista (si trova tra l’Opera e Oktogon, on Mozsár u. 12), Krízia si ritaglia uno spazio tutto suo nella vasta offerta italiana a Budapest. Sì, perché l’atmosfera qui è tranquilla e piacevole e i piatti non sono mai banali. Il menù cambia a seconda dei prodotti di stagione e alla tradizione si associano delicatezza e creatività. Ciononostante i prezzi sono più che convenienti. (pagina Facebook)

PER DUE CHIACCHIERE E UN CAFFÉ
Caffè Torino: a due passi dall’Istituto Italiano di Cultura e affacciato sul Museo Nazionale, il Bar Torino è da scegliere per un pasto veloce se lavorate nei dintorni, ma anche per un caffè o un Aperol con gli amici. I tavolini all’aperto lo rendono particolarmente gradevole con la bella stagione. La gestione è italiana e fermarsi è sempre un’ottima idea anche se siete a Budapest da poco e cercate nuove amicizie. (pagina Facebook)

ARIA DI TOSCANA
Toscana Club Caffé & Shop
: Se avete il pallino della Toscana sappiate che a Buda, con vista sull’adiacente Ponte delle Catene, c’è un rifugio dove sarete accolti con sapori e tradizioni della verdeggiante regione dell’Italia centrale. Dolci unici come la schiacciata con l’uva, il pan dei santi e la schiacciata alla fiorentina e i cantuccini di Prato, prodotti fatti arrivare appositamente e atmosfera familiare. Tutto questo e molto altro è Toscana Club Caffé & Shop! (pagina Facebook

STILE ITALIANO
Il locale di grido che potete notare lungo il viale che porta alla Basilica è italiano: si chiama TG Italiano (Tom George) e se non prenotate non troverete quasi mai posto. Ottima la cucina dello chef Sergio Vitti, l’ambiente è elegante e curato, la posizione perfetta e i prezzi competitivi. Adatto anche per una cena o un pranzo d’affari. (Sito)

L’EATALY DI PEST
Akademia Italia: tra gli ultimi nati dei locali nostrani a Budapest questa perla al fianco della Basilica di Santo Stefano s’impone sulla scena con i suoi due piani di delizie. Il grande locale si articola in isole di sapori: affettati e antipasti, primi, pizze e focacce, pesce, ma anche pasticceria e caffè. Ma c’è anche la cantina dei vini, il “supermercato” di prodotti introvabili altrove in città e la scuola di cucina. Dall’alba a notte fatta, Akademia Italia è il posto più alla moda dove mangiare – e brindare e imparare – italiano. (sito)

PER L’APERITIVO
Divin Porcello Sonka Bar: l’aperitivo si fa al mercoledì ed è ormai un’istituzione. Il locale è molto bello, la scelta è ricca, la compagnia non manca mai. Ah, dimenticavamo, è lungo il Danubio, per chi ama passeggiare lungo il fiume illuminato…(pagina Facebook)

PER GLI INDECISI
Spaghetti Ice
: Il dubbio “dolce o salato” vi tormenta più dell’indecisione tra mare e monti quando arrivano le ferie? Spaghetti Ice è quello che fa per voi. Tra le più nuove aperture a Pest, eccovi un bistrò dove trovare tutte le varietà di pasta dei vostri desideri, panini, colazioni e…gelato tutto l’anno. A un battito di ciglia dalla stazione di Nyugati. (pagina Facebook)

PER I GHIOTTONI…
MaMo Gelato
: Gli italiani hanno qualcosa in più quando si parla di gelato e infatti nell’altra via turistica, Raday Utca, spicca MaMo Gelato, un trionfo di gusto e arte pasticciera che ogni giorno si riempie di lavoratori anche durante la pausa pranzo (nelle vicinanze si trovano diverse multinazionali con folto personale italiano). Da provare e riprovare. (pagina Facebook)

Claudia Leporatti

Redazione Economia.hu

Redazione

La Redazione di Econiomia.hu e si avvale delle competenze dei professionisti dello studio di consulenza ITL Group, che dal 1995 supporta le aziende italiane della loro crescita in Ungheria. Editor in chief: Irene Pepe Leggi di piú nel Chi siamo >http://www.itlgroup.eu/economiahu2020/chi-siamo/