Salvini, Orbán e Morawiecki, il primo ministro della Polonia a Budapest

Oggi, 1 aprile, tre leader della destra italiana, ungherese e polacca si incontreranno a Budapest. L’incontro è stato programmato dopo che Orbán ha annunciato la sua intenzione di lavorare insieme con partiti del suo stesso orientamento in Italia e Polonia per riorganizzare la destra europea.

Nell’estate del 2018, Fidesz aveva già cercato di riunire questi partiti per formare una forte fazione del Parlamento europeo critico per l’UE, ma le discussioni all’epoca si arenarono (riporta 444.hu) perché la Lega era troppo filo-russa per i gusti del partito al governo polacco.

“L’intenzione è quella di creare una carta dei valori, libertà, diritti e obiettivi futuri fondati sui temi con cui l’Europa è nata” ha affermato Salvini, leader della Lega. Ha ringraziato Viktor Orbán e Mateusz Morawiecki per averlo ricevuto come Primo Ministro, anche se personalmente non ricopre attualmente una carica di governo.

Ha osservato che i tre partiti condividono valori europei comuni: “Non verrà formato alcun gruppo di partito comune. (…) A Budapest discuteremo la visione dell’Europa futura, lavoro, welfare, sicurezza, identità, famiglia, istruzione, protezione, migrazione, politica estera, cooperazione sanitaria, vita reale dei cittadini “.

FONTE: 444.hu origo.hu index.hu

ARTICOLI RECENTI:

Chiara Di Pietra